Immaginiamoci di essere tornati al 20 luglio 1969, da ormai quattro giorni, gli astronauti americani sono in viaggio nello spazio verso la Luna, orma manca davvero pochissimo al momento in cui l’Eagle si prepara ad atterrare sul suolo lunare. Sono passate 102 ore e 45 minuti da quando, il 16 luglio 1969, il comandante Neil Armstrong, il pilota del modulo lunare Edwin ‘Buzz’ Aldrin e il pilota del modulo di comando Michael Collins sono stati lanciati nello spazio a bordo dell’Apollo 11 per l’impresa che ha cambiato la storia dell’essere umano. Vediamo cos’è successo il giorno dello sbarco sulla Luna.

L’allunaggio, l’Apollo 11 tocca il suolo lunare. È il 19 luglio, gli astronauti sono in volo da ormai 75 ore e 50 minuti quando finalmente iniziano le prime manovre per entrare nell’orbita lunare: ci si prepara per avvicinarsi al suolo lunare. La missione sta andando per il verso giusto.

20 luglio 1969, un saluto a Collins, si va sulla Luna. Sono le 12:52:00 UTC (le 14:52 in Italia) del 20 luglio 1969, è giunto il momento di prepararsi: Armstrong e Aldrin salutano Collins, che resta a bordo del modulo di comando dell’Apollo 11, per entrare a bordo nell’Eagle, il modulo lunare Apollo.

The Eagle has wings! Mentre Collins si appresta ad iniziare le sue 30 orbite lunare in solitudine, in attesa del ritorno sperato dei colleghi, prima di tornare sulla Terra, Armstrong e Aldrin sistemano le ultime cose all’interno dell’Eagle prima di esclamare la celebre frase ‘The Eagle has wings!’ (L’Aquila ha le ali!). L’Eagle però aveva messo ‘troppe’ ali e la sua traiettoria verso le superficie lunare si sposta e il punto di atterraggio si allontana di qualche miglia. Mancano 5 minuti alla discesa, siamo a 1800 metri dalla superficie lunare quando scattano alcuni allarmi: il software progettato da Margaret Hamilton entrò in funzione e riuscì a risolvere i bug permettendo l’allunaggio.

L’allunaggio, 20 luglio 1969. Ormai ci siamo, gli astronauti stanno raggiungendo il suolo lunare: sono le 22:17 in Italia, 20:17:40 UTC, sono passate 102 ore 46 minuti e 02 secondi. “Tranquility Base here. THE EAGLE HAS LANDED” (Houston, qui Base della Tranquillità. L'Eagle è atterrato), con queste parole Armstrong conferma che l’Eagle è atterrato, l’allunaggio è riuscito. L’essere umano è atterrato sul suolo lunare.