Sono passati 50 anni dal primo passo dell’uomo sulla Luna, dal primo passo dell’astronauta Neil Armstrong che, nell’ambito della missione Apollo 11, ha cambiato per sempre la storia dell’umanità: era il 21 luglio 1969. ‘Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l’umanità’, questa è la frase che ricordiamo tutte dell’allunaggio di 50 anni fa, ma cos’è successo nelle 109 ore e 42 minuti che hanno preceduto questo evento storico? E com’è proseguita la missione Apollo 11? Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere sulla missione Apollo 11 che nel luglio del 1969 ha portato i primi uomini sulla Luna.

Le 109 ore e 42 minuti che hanno preceduto il primo passo sulla Luna

Il viaggio verso la Luna è iniziato il 16 luglio 1969 ed ha portato al primo passo sul nostro satellite il 21 luglio 1969, 109 ore e 42 minuti dopo. Ma cos'è successo nei giorni che hanno preceduto la passeggiata lunare di Neil Armstrong? Scopriamolo insieme ripercorrendo le ore che hanno cambiato per sempre la nostra storia.

Il lancio, 16 luglio 1969

Sono le 15:32, ora italiana, del 16 luglio 1969 quando l’Apollo 11 viene lanciato verso la Luna dal Cape Kennedy con a bordo il comandante Neil Armstrong, il pilota del modulo lunare Edwin ‘Buzz’ Aldrin e il pilota del modulo di comando Michael Collins. Due ore, 44 minuti e un’orbita e mezza dopo il lancio, l’Apollo 11 viene spinto verso la sua traiettoria verso la Luna. A questo punto il modulo di comando e servizio (CSM) si separa dall’ultimo stadio del razzo Saturn V, insieme all’Adattatore del Modulo Lunare (SLA), contenente il Modulo Lunare (LM) Eagle. Successivamente il terzo stadio viene abbandonato in un’orbita eliocentrica per non scontrarsi contro gli astronauti, sulla Terra o sulla Luna.

La prima trasmissione televisiva: la Terra vista dallo spazio a colori

È il momento della prima trasmissione televisiva a colori delle immagini della Terra vista dallo spazio, dall’Apollo 11.

Ciao, Apollo 11, qui è Houston. Abbiamo configurato tutto per la TV. Potete iniziare quando volete. Passo”, afferma l’astronauta Charles Moss "Charlie" Duke Jr., il Capcom della missione Apollo 11, cioè colui che dalla Terra comunica con gli astronauti.

Ok, 11. Abbiamo un’immagine. Vediamo la Terra proprio al centro dello schermo. Passo.” Prosegue Duke.

Roger, Houston. Apollo 11 vi sta chiamato da 241.000 chilometri di distanza”, afferma Armstrong.

Passa mezz’ora, durante la quale gli astronauti comunicano tra loro e ottimizzano le immagini raccolte dallo spazio.

Roger. Apollo 11. Grazie per lo spettacolo. È stato una bella mezzora. Abbiamo apprezzato”, dice Duke.

17 luglio 1969, il posizionamento verso la Luna

Il viaggio procede regolare, la traiettoria è fissata da una nuova spinta.

18 luglio 1969, è tempo di prepararsi e andare in TV

Armstrong e Aldrin indossano le loro tute spaziali e salgono verso il tunnel che porta all’Eagle per controllare il Modulo Lunare: è il momento di una seconda trasmissione televisiva.

19 luglio 1969, la prime manovre per raggiungere il suolo lunare

Gli astronauti sono in volo da 75 ore e 50 minuti quando arriva il momento della prima manovra per entrare in orbita lunare. Completate le operazioni di monitoraggio della zona di atterraggio, è il momento di una nuova trasmissione televisiva, questa volta dalla Luna.

20 luglio 1969, l'allunaggio

Armstrong e Aldrin entrano nuovamente nel Modulo Lunare per un controllo finale. Il viaggio dura da 100 ore e 12 minuti. 102 ore e 22 minuti dopo, inizia da discesa, 8 minuti dopo il Modulo Usare si trova a 26.000 piedi sopra la superficie lunare e a 5 miglia di distanza dalla zona di atterraggio. Son passate 102 ore e 45 minuti quando l’Eagle atterra sul suolo lunare, l’area è quella del Mare della Tranquillità, nell’emisfero della Luna rivolto verso la Terra, a quattro miglia di distanza dall’area di atterraggio prevista e un minuto e mezzo prima delle aspettative.

21 luglio 1969, il primo passo dell’uomo sulla Luna

Ormai gli astronauti sono sulla Luna, il programma prevedeva quattro ore di riposo dopo l’allunaggio, ma si decise di iniziare subito con i preparativi per la prima ‘passeggiata’ sulla Luna. Armstrong si prepara, quattro ore dopo è pronto per trasmettere le immagini che cambieranno per sempre la storia. Sono passate 109 ore e 42 minuti dal lancio quando Armstrong compie il primo passo sulla Luna. 20 minuti dopo tocca ad Aldrin. La camera viene posizionata su un treppiedi e un’ora e mezza dopo gli astronauti parlano con il Presidente Nixon. L’uomo ha ufficialmente messo piede sulla Luna. La frase di Armstrong ‘Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l'umanità' entra nella storia.