Gli ultimi successi di Kepler, dopo l'annuncio di pochi giorni fa della scoperta di due nuove Super Terre, sono anche l'occasione per il lancio di una curiosa "campagna turistica" promossa dalla NASA: sarà anche la gioia per aver superato brillantemente il problema tecnico che la scorsa primavera aveva fatto temere di perdere per sempre il prezioso telescopio spaziale? Fatto sta che l'agenzia spaziale statunitense ci ha regalato dei simpaticissimi volantini pubblicitari in stile anni '40, dai quali possiamo informarci sulle peculiarità di alcune tra le più affascinanti Super Terre osservate da Kepler negli ultimi anni.

Kepler-16b e gli altri

C'è Kepler-16b, il Pianeta dove la tua ombra non è mai da sola: naturale, dato che ruota attorno alla Stella binaria Kepler-16 a 200 anni luce da noi. Avete presente il Pianeta Tatooine di Guerre Stellari? Ecco, qualcosa di molto simile. C'è poi HD 40307 g, in orbita attorno a HD 40307 g collocata a 42 anni luce da noi, in direzione della Costellazione del Pittore, e collocato nella fascia abitabile della sua Stella Madre: la gravità lì deve essere quanto meno interessante dal momento che il Pianeta si trova ad una distanza dalla sua Stella decisamente inferiore a quella posta tra Terra e Sole (0,6 UA). Ciononostante, però, dovrebbe avere temperature accettabili (addirittura lievemente inferiori a quella media terrestre), dal momento che la Stella è decisamente meno luminosa del nostro Sole. Infine c'è Kepler-186f che ruota attorno ad una nana rossa a 500 anni luce dalla Terra, quello che è stato definito il «cugino della Terra».