476 CONDIVISIONI
16 Agosto 2014
10:24

Come introdurre il cane nel nuovo ambiente di vacanza

Non tutti i cani riescono ad ambientarsi facilmente, ecco come aiutare il nostro migliore amico a 4 zampe a godersi la vacanza con noi.
476 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Cani, istruzioni per l'uso: per capire cosa pensano e dicono e come renderli felici

Avete deciso di partire per le vacanze con il vostro cane e l’inseparabile migliore amico a 4 zampe vi ringrazia.

Ma se per noi partire vuole dire poter dimenticarci della routine per andare alla scoperta di nuovi luoghi, per il nostro peloso significa ritrovarsi senza le solite certezze quotidiane e con un differente ritmo al quale abituarsi.

Cosa dolce casa

Come gestire al meglio l’introduzione del cane nel nuovo ambiente vacanziero, così da evitare situazioni stressanti per noi e per lui?

Innanzitutto non dobbiamo dimenticarci che il cane è, come noi, curioso quindi non possiamo sperare che non abbia voglia di andare alla scoperta della zona circostante la casa estiva:

– invitate Fido ad annusare ed esplorare il nuovo ambiente, così facendo gli permetterete di conoscere la nuova casa e di sentirla sua.

A questo punto, fondamentale sarà trovargli un luogo tutto suo dove poter andare a riposarsi quando ne avrà bisogno:

– se non avete voglia di portare con voi la cuccia, prendete almeno un lenzuolo o una copertina che di solito usate a casa. Come voi avete il vostro letto, anche lui vuole la sua tana

posizionatela in una zona protetta, cercando di evitare i passaggi o punti troppo ‘trafficati’ (es. dietro/vicino una porta, di fronte alla porta di ingresso): questo vi aiuterà ad evitare di mettere il cane nella condizione di assumersi il ruolo di ‘portinaio’. Anche lui è in vacanza!

– ricordatevi di lasciargli a disposizione una ciotola d’acqua sempre piena

Prepararsi al distacco

Una volta che avete finito di scaricare le valige, avete esplorato l’ambiente e posizionato la cuccia, siete pronti per passare alla fase successiva, quella del distacco.
Se normalmente il vostro cane si dispera quando lo lasciate solo, non potete pensare che nel nuovo ambiente possa comportarsi diversamente.
Dovete aver pazienza e lasciarlo solo dopo vari step: prevenire è infatti meglio che curare.

– rilassatevi invitando il vostro amico a riposarsi nella cuccia, magari regalandogli un ossetto di pelle di bufalo o un kong ripieno (il kong è un gioco in gomma resistente che aiuta il cane a concentrarsi e rilassarsi attraverso la ricerca del cibo con il quale lo avete riempito)

– lasciatelo riposare senza interagire così gli permettere di tranquillizzarsi senza dover interagire con voi

– una volta che il cane è calmo, alzatevi continuando ad ignorarlo e spostatevi nella stanza. Se il cane rimarrà tranquillo, al vostro ritorno nella posizione iniziale (sulla sedia, il divano o la poltrona su cui eravate seduti) ditegli che è molto bravo

– ripetete questa sequenza allungando le distanza e i tempi, così facendo preparerete il cane al distacco nel nuovo ambiente.

Come vi dicevo è importante lavorare quotidianamente sui concetti di calma e distacco, perché questi aiutano il cane a vivere nella nostra società senza preoccupazioni, ma con la consapevolezza di poter affidarsi a voi.

Ci vuole pazienza

Se il cane si alza appena vi alzate, fate finta di nulla, aspettate che torni nella cuccia e complimentatevi con lui.
Adesso non vi resta che divertirvi giocando con il vostro cane.

Non dimenticatevi della nostra campagna di sensibilizzazione di Fanpage ‘Io Non Ti Abbandono’:

476 CONDIVISIONI
Zeina nasce a Genova dove vive finché non decide di iniziare a girare in cerca della sua strada e così Roma, Milano, Brema e poi ancora Milano. Dopo aver concluso il percorso di studi che l'ha portata ad ottenere una Laurea Magistrale e aver lavorato nel campo della produzione televisiva, del marketing e delle agenzie pubblicitarie, adesso vive le sue giornate da giornalista scrivendo di Mondo Animale e Natura, realizzando video, conducendo una sua trasmissione radiofonica su una delle principali FM italiane e trascorrendo il suo tempo in mezzo ai cani (e ai loro proprietari), visto che è anche Educatrice Cinofila SIUA. Il suo compagno di vita è Teseo, un quattrozampe greco salvato a Naxos, in Grecia.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Cani, istruzioni per l'uso: per capire cosa pensano e dicono e come renderli felici
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni