I nostri cani sono sempre più obesi per colpa nostra e i chili di troppo, oltre ad essere pericolosi per la loro salute, li rendono anche più aggressivi. Vediamo insieme come l’obesità nei cani, di cui siamo responsabili, sta modificando il loro comportamento al punto da renderli più aggressivi e come possiamo evitare che i chili in più rovinino la loro vita.

Cani e obesità. Uno studio condotto nel Regno Unito su 11.154 cani, di cui 1.801 obesi, ha permesso di comprendere meglio chi siano i proprietari dei cani con molti chili di troppo e quali siano i rischi per i cani stessi. Dai dati raccolti è emerso che i proprietari dei cani obesi vedono il loro amico a 4 zampe per lo più come un ‘bambino’. Dall’altro lato, i cani obesi tendono ad essere più protettivi nei confronti del cibo, che amano rubare.

I comportamenti aggressivi dei cani obesi e malati. L’obesità è un serio pericolo per la salute dei cani che, a causa dei chili di troppo, respirano con fatica, si muovono con difficoltà su zampe costrette a reggere un peso alla lunga logorante e sviluppano malattie pericolose come malattia ortopediche, diabete mellito, malattie cardiorespiratorie, disturbi urinari, disturbi riproduttivi, neoplasie (tumori mammari, carcinoma a cellule transizionali), malattie dermatologiche e complicanze anestetiche. A tutto ciò adesso dobbiamo aggiungere anche i disturbi comportamentali. A quanto pare infatti i cani obesi tendono a diventare aggressivi nei confronti di altri cani e di persone, abbaiando contro di loro. E non è tutto. L’obesità è causa anche di paura ad uscire e camminare. Insomma, questi poveri cani obesi, il cui numero è preoccupantemente in crescita, sono destinati a vivere una vita non appagante che li priva della loro essenza di specie.

Chi sono i proprietari dei cani obesi. Gli scienziati spiegano che una causa dell’obesità dei cani potrebbe essere genetica e legata ad un ormone, la pro-opiomelanocortina, che in alcune razze è modificato e provoca eccessivo appetito e chili di troppo (come ad esempio nei Labrador), ma non solo. I proprietari sono responsabili in prima persona dei danni provocati dall’obesità sui cani. È infatti possibile, secondo gli scienziati, fare un parallelismo tra i proprietari di cani obesi e i genitori di figli obesi. I figli di genitori indulgenti o troppo autoritari tendono ad essere più obesi, proprio come accade ai cani di proprietari indulgenti o troppo autoritari.

Cosa fare per non rendere il nostro cane obeso. Ciò che possiamo fare per evitare di danneggiare la salute e la vita del nostro cane rendendolo obeso è, innanzitutto, capire che non con il cibo che dimostriamo il nostro amore: il nostro amore per un cane lo dimostriamo nel farlo passeggiare qualche ora al giorno, possibilmente in luoghi in cui possa essere liberato dal guinzaglio, e nel fargli seguire un regime alimentare sano ed equilibrato che non implichi ‘bocconcini’ utilizzati come strumento per compensare le nostre mancanza a livello relazionale. Come in tutto, ci vuole equilibrio e rispetto.

Lo studio, intitolato “Overweight dogs are more likely to display undesirable behaviours: results of a large online survey of dog owners in the UK”, è stato pubblicato sul Journal of Nutritional Science.