Martedì 18 giugno potremo assistere a una spettacolare quanto insolita doppia congiunzione astrale: la prima, subito dopo il tramonto, vedrà protagonisti Marte e Mercurio nel cielo occidentale, mentre la seconda, visibile nel cielo orientale, sarà un magnifico incontro tra la Luna calante (quasi piena) e il “Signore degli Anelli” Saturno. I due eventi saranno praticamente uno consecutivo all'altro, dato che Luna e Saturno inizieranno la loro cavalcata sulla volta celeste poco prima del tramonto degli altri due pianeti. Ecco tutto quello che c'è da sapere su questo imperdibile spettacolo astronomico.

Credit: Stellarium
in foto: Credit: Stellarium

Congiunzione astrale Marte-Mercurio

L'incontro “romantico” tra il Pianeta Rosso e Mercurio inizierà molto prima di quando diventerà visibile ai nostri occhi. I due piccoli pianeti, infatti, il 18 giugno sorgeranno l'uno accanto all'altro attorno alle 7:30 (ora di Roma) a Est, molto vicini al Sole, e disegneranno un ampio arco virtuale nel cielo meridionale. Tramonteranno a Nord Ovest attorno alle 22:30, circa un'ora e quaranta minuti dopo il Sole. Riusciremo ad ammirarli proprio in questa breve finestra osservativa, quando la luce del Sole si ridurrà a sufficienza per farli emergere nel firmamento. Come indicato, i due corpi celesti saranno virtualmente vicinissimi, nel cuore della costellazione dei Gemelli. Mercurio si troverà appena sopra a Marte, sotto il braccio del gemello di sinistra e la brillante stella Polluce. I due corpi celesti saranno visibili anche ad occhio nudo, ma l'incredibile vicinanza fra i due permetterà di immortalarli assieme anche con strumenti – come binocoli, reflex e telescopi – dotati di un'ottica non troppo spinta in termini di ingrandimento.

Congiunzione astrale Luna-Saturno

Attorno alle 22:00, poco prima che Marte e Mercurio tramontino a Nord Ovest, la Luna calante farà capolino nel cielo orientale, nel cuore della costellazione del Sagittario. Il disco del satellite apparirà quasi pieno poiché il 17 giugno si è verificato il plenilunio del mese, la Luna Fragola. Circa 10 minuti dopo si leverà a sinistra della Luna anche Saturno, che la accompagnerà per tutta la notte, fino alle 7:15 circa di mercoledì 19 giugno. I due oggetti raggiungeranno l'elevazione massima attorno alle 2:00 di notte nel cielo meridionale, ma disegneranno un arco virtuale più basso rispetto a quello di Marte e Mercurio. Come sempre, il metodo migliore per ammirare le congiunzioni astrali che coinvolgono la Luna è ad occhio nudo, tuttavia in questo caso non si potrà perdere l'occasione di puntare il “Signore degli Anelli” con un buon telescopio. La notevole luminosità della Luna disturberà un poco l'osservazione, ma si potranno comunque mettere a fuoco gli iconici anelli del gigante gassoso, dei quali recentemente sono state fatte diverse e affascinanti scoperte.