Credit: Manichi/Hiroshi Oizumi
in foto: Credit: Manichi/Hiroshi Oizumi

Un rarissimo esemplare di orca (Orcinus orca) bianca è stato avvistato in Giappone nello Stretto di Nemuro, al largo della grande isola settentrionale di Hokkaido. Il cetaceo, un grande maschio adulto, era in compagnia del suo branco (tecnicamente un pod) composto da una decina di esemplari. L'incontro col maestoso mammifero marino è stato documentato da un gruppo di biologi marini impegnato in un'uscita di monitoraggio nelle acque innanzi a Rausu, una cittadina di 5mila abitanti sita nell'affascinante Penisola Shiretoko.

Avvistamento. L'orca è stata avvistata a notevole distanza, circa cinque chilometri, come dimostra lo scatto sgranato del professor Hiroshi Oizumi dell'Università Tokai, un membro del team di ricerca. Ciò nonostante è stato possibile determinarne facilmente il genere, dato che in questi cetacei, fondamentalmente dei grossi delfini, la pinna dorsale rappresenta un carattere sessuale secondario ben definito. Nei maschi essa ha la forma di un lungo, stretto e diritto triangolo isoscele, che può raggiungere anche 1,8 metri di altezza; nelle femmine invece è decisamente più corta (è alta circa la metà) e presenta una evidente curvatura. Si tratta dunque di un aspetto distintivo del dimorfismo sessuale che facilita il riconoscimento.

Vecchia conoscenza. Gli scienziati non sanno se il cetaceo rappresenti un classico esempio di albinismo oppure manifesti un'altra condizione legata alla perdita di pigmentazione. L'esemplare immortalato potrebbe essere “Iceberg”, un maschio di orca albino avvistato per la prima volta nel 2010 da ricercatori russi sulle Isole Commander, come dichiarato dalla professoressa Yoko Mitani, biologa marina presso il Field Science Center for Northern Biosphere dell'Università di Hokkaido. Un'altra orca bianca fu avvistata nei pressi delle isole Curili (tra la penisola di Kamchatka e Hokkaido) nel 2014. Anche in questi casi gli esemplari facevano parte di pod composti da una decina di esemplari.

Cetacei bianchi. In natura sono noti diversi casi eccezionali di cetacei albini. Il più famoso è sicuramente quello di Migaloo, una splendida megattera bianca che viene regolarmente avvista in Australia. Al largo della Bassa California del Sud, in Messico, sono state invece avvistate alcune candide balene grigie, come la bellissima “Gallone di Latte”. Nel 2015, durante un'escursione di whale watching al largo della Monteray Bay, in California, la dottoressa Kate Cummings di Blue Ocean Whale Watch ha immortalato un bellissimo grampo albino, un delfinide con la testa globosa presente anche nel Mediterraneo. In questa specie gli esemplari più anziani diventano normalmente bianchi, a causa del continuo sfregamento della pelle durante le interazioni sociali, ma in questo caso si trattava di un vero esemplare albino, come dimostrato dalla colorazione degli occhi tipicamente rosa.