Si chiama Pascalina, è una pizza deliziosa ed è fatta con ingredienti di primissima qualità, selezionati accuratamente per proteggere il nostro organismo da patologie cardiovascolari e alcune forme di tumore. Non si tratta della classica bufala del web, ma di un autorevole progetto culinario messo a punto dai ricercatori dell'Istituto Nazionale Tumori IRCCS di Napoli “Fondazione G. Pascale”, che hanno collaborato con ristoratori e maestri pizzaioli per dar vita a un prodotto in grado di veicolare il messaggio dell'importanza di una dieta sana ed equilibrata.

La pizza, del resto, è già considerata un piatto salutare, non a caso nelle sue forme tradizionali – come la margherita – e nelle giuste quantità si integra perfettamente nella Dieta Mediterranea, tuttavia gli studiosi dell'istituto napoletano hanno voluto fare un ulteriore passo avanti, trovando il perfetto mix di ingredienti in grado di esaltare il gusto e il fattore protettivo per la nostra salute. Eccoli qui di seguito: aglio, peperoncino, olio extra vergine d’oliva del Cilento, olive di Caiazzo, pomodorini di Corbara o San Marzano, friarielli campani a crudo e farina di frumento. Viene voglia di assaggiarla solo a leggerne la ricetta, a maggior ragione se si pensa che tiene a bada malattie dell'apparato cardiovascolare – la principale causa di morte nei Paesi occidentali – e alcuni tumori digestivi, come il “big killer” al colon.

Amanti della pizza. Noi italiani lo sappiamo bene, la pizza è forse il nostro alimento preferito, ma, in generale, nel mondo rappresenta un vero must, si calcola infatti che ci siano ben 127 mila imprese che vengono questo piatto perfetto, di questi 76.357 sono esercizi di ristorazione, 40mila sono ristoranti-pizzeria e 36.300 bar-pizzerie.

I segreti della pizza. Anche gli scienziati da anni studiano la pizza e uno studio ha dimostrato che il vero ingrediente segreto è il forno che deve essere a mattoni. Quanto agli ingredienti, neanche a dirlo, il formaggio perfetto che rende una pizza eccellente è la mozzarella, tutti gli altri latticini, usati come alternativa soprattutto all'esterno, sarebbero inadeguati.

[Credit: Pizza Napoletana]