Luca Parmitano durante la EVA1 per la riparazione del rilevatore di particelle AMS–02. Credit: ESA/NASA–L.Parmitano
in foto: Luca Parmitano durante la EVA1 per la riparazione del rilevatore di particelle AMS–02. Credit: ESA/NASA–L.Parmitano

L'astronauta italiano Luca Parmitano ha condiviso su Facebook e Twitter una spettacolare “foto ricordo” della sua prima passeggiata spaziale in seno alla missione Beyond, tenutasi lo scorso venerdì 15 novembre e durata oltre sei ore. Nello scatto si può ammirare un bel primo piano del casco indossato da AstroLuca; sopra al visore si staglia il riflesso dell'intera Stazione Spaziale Internazionale e quello delle sue mani, mentre tengono stretta una curiosa fotocamera “spaziale”. Alle spalle di Parmitano si scorge invece parte della maestosa silhouette della Terra, tinta di un magnifico blu attraversato dal bianco delle nuvole.

L'astronauta quarantatreenne di Paternò, primo comandante italiano del laboratorio orbitante, ha accompagnato il suggestivo scatto con la seguente didascalia, sia in italiano che in inglese: “AMS EVA1: l’intera #ISS riflessa nel mio visore, con la Terra ben visibile in secondo piano. Una versione dal vivo del logo della #MissionBeyond. #SpacewalkForAMS”. L'acronimo AMS si riferisce al rilevatore di particelle AMS-02 (Alpha Magnetic Spectrometer – Spettrometro Magnetico Alfa), lo strumento scientifico che Parmitano ha iniziato a riparare ed aggiornare assieme al collega Andrew Morgan della NASA durante l'uscita fra le stelle di venerdì scorso. EVA1 è invece il riferimento al termine tecnico che identifica le passeggiate spaziali, ovvero EVA (Extra Vehicular Activity, attività extraveicolare), con quell'1 a indicare che si è trattato della prima uscita delle 4 o 5 previste per completare l'aggiornamento dello strumento.

Gli astronauti, infatti, dovranno sostituire il sistema di raffreddamento dell'AMS-02, un intervento lungo e complesso su vari tipi di cavi e tubi, oltre che sul liquido refrigerante. Il rilevatore di particelle non era stato infatti creato per subire manutenzione in orbita, tuttavia gli scienziati hanno deciso di prolungarne la vita operativa; per questo si è reso necessario sostituire le componenti deteriorante dal tempo trascorso nello spazio (lo strumento fu lanciato in orbita nel 2011). Durante la prima EVA Parmitano e Morgan hanno installato anche maniglie e altri supporti, che faciliteranno il loro lavoro nelle prossime uscite. La seconda passeggiata spaziale per l'aggiornamento dell'AMS-02 è attesa per venerdì 22 novembre; l'astronauta italiano sarà ancora a capo dell'intera operazione, così come per tutti i restanti interventi.