Le balene della Groenlandia (Balaena mysticetus) hanno un vastissimo repertorio di melodie, cantano per tutto l'inverno e soprattutto prediligono un timbro jazz. Lo ha dimostrato un team di ricerca internazionale guidato da studiosi del Laboratorio di Fisica Applicata presso l'Università di Washington, che ha condotto il più approfondito studio sul canto di questi maestosi mammiferi marini. Gli scienziati, coordinati dalla professoressa Kate M. Stafford, hanno raccolto dati con potenti idrofoni (microfoni subacquei) dal 2010 al 2014, concentrandosi su una piccola popolazione di 200 balene della Groenlandia che vive nello stretto di Fram, nei pressi dell'isola Spitsbergen, la più grande delle Svalbard.

Lo studio è partito da una precedente indagine, grazie alla quale la stessa squadra si accorse che le balene della Groenlandia cantavano in pieno inverno, durante la stagione riproduttiva. La scoperta suggerì che la popolazione locale – portata sull'orlo dell'estinzione dalla baleneria – era in buona salute, così gli scienziati decisero di tornare per un monitoraggio più completo. Stafford e colleghi hanno così scoperto che i cetacei cantano 24 ore su 24, da novembre fino ad aprile. L'aspetto più incredibile risiede tuttavia nella grande varietà delle melodie; sono ben 184 quelle registrate. Potete ascoltarne alcuni esempi qui di seguito.

[Credit: Stafford, K. M.; Lydersen, C.; Wiig, Ø.; Kovacs, K. M. (2018): Supplementary material from "Extreme diversity in the songs of Spitsbergen's bowhead whales". The Royal Society. Collection.]

“Se il canto delle megattere è più simile alla musica classica, quello delle balene della Groenlandia ricorda il jazz”, ha sottolineato l'autrice principale dello studio. “Il suono è più libero – ha aggiunto la Stafford – e studiando i dati acustici nell'arco di quattro inverni, non abbiamo trovato un motivo musicale ripetuto negli anni, ma in ogni stagione c'era un nuovo set di melodie”. Nelle megattere – le uniche altre balene con canti elaborati – la melodia è comune nella stessa popolazione di maschi, con leggere variazioni durante la stagione riproduttiva invernale e un nuovo canto in primavera. Le balene della Groenlandia si esibiscono invece in continue ‘improvvisazioni', con le melodie sempre aggiornate.

Ma perché cantano le balene? Lo scopo di queste melodie non è ancora del tutto chiaro, ma sembra cruciale l'aspetto riproduttivo, perlomeno nelle megattere. La grande varietà del canto delle balene della Groenlandia, tuttavia, dal punto di vista dell'ecologia comportamentale “è un grande mistero”, come ha sottolineato la professoressa Stafford. I ricercatori non sanno se cantano solo i maschi e se le melodie sono condivise tra più esemplari. Secondo gli studiosi le melodie potrebbero avere un ruolo nella ricerca di un partner, nell'identificazione interspecifica o del ricongiungimento di più popolazioni divise.

Le balene della Groenlandia possono vivere fino a 200 anni, hanno i fanoni più lunghi fra tutti i cetacei misticeti e lo strato di grasso più spesso. Alcuni esemplari vengono uccisi dalle comunità Inuit in seno alla cosiddetta caccia tradizionale, talvolta da balenieri giovanissimi, come nel caso di Chris e Jessica. I dettagli sul canto delle balene sono stati pubblicati sulla rivista Biology Letters.

[Credit: Kit Kovacs/Norwegian Polar Institute]