L'essere umano, in base a quanto spiega la scienza, può vivere al massimo attorno ai 120 anni, un traguardo raggiunto solo da pochi e che è ben al di là della vita media, sia per gli uomini che per le donne, più longeve di alcuni anni. Benché la nostra specie sia quella “dominante” sul pianeta, esistono altre specie animali che battono di gran lunga la durata della nostra vita, sia tra gli invertebrati che tra i vertebrati. Ecco una selezione di quelli più incredibili e affascinanti.

koi2

Tartaruga delle Galapagos

Com'è noto, le tartarughe sono ritenute animali particolarmente longevi, e non a caso esistono alcune specie in grado di superare i cento anni di età. La tartaruga gigante delle Galapagos (Chelonoidis niger), che può raggiungere quasi due metri di lunghezza per trecento chilogrammi di peso, è la più longeva in assoluto e può vivere fino a circa 180 anni, con un'aspettativa di vita minima di ben 150 anni.

Tartaruga-galapagos
in foto: Foto di PublicDomainPictures

Riccio di mare rosso

Il riccio di mare rosso (Mesocentrotus franciscanus) è una specie dell'Oceano Pacifico che sopravvive a diverse latitudini, dall'Alaska fino alla Baja California. Benché la maggior parte degli esemplari non superi i trenta anni di età, i biologi marini ne hanno trovati alcuni di circa duecento anni. Questi echinodermi si nutrono di alghe e vivono alle basse profondità, dove si proteggono dal moto ondoso.

Foto di Taollan82 https://en.wikipedia.org/wiki/Red_sea_urchin#/media/File:Strongylocentrotus_franciscanus_juvenile.jpg
in foto: Foto di Taollan82

Balena della Groenlandia

La balena della Groenlandia o balena artica (Balaena mysticetus) è un cetaceo che può raggiungere i venti metri di lunghezza e superare le 150 tonnellate di peso. A causa della sua lentezza è stata uno dei bersagli principali dei balenieri, ma fortunatamente le popolazioni che oggi vivono nelle gelide acque artiche sono in ripresa. Grazie a studi condotti sugli occhi, i ricercatori stimano che questi animali possano superare i 210 anni di età, un dettaglio che li rende i mammiferi più longevi in assoluto.

Foto di Day Donaldson https://www.flickr.com/photos/thespeakernews/15588101043/in/photolist-7jFqwU-Gp7G1X-963mLc-pKt6mP-9xh4MU-bBkb9N-bQeQpt-fo45Zk-cMjvtL-aa167s-e8yzRe-a6Za6L-a9Xhek-e8yzyi-fuvarP-5kwp5W-8vGbGZ-8JMoKk-6Rq5zB-pwisrP-atE3on-akH8d7-CBnzEW-AYQ6EH-B2NSkS-abvEXG-bufTfC-x6wWVZ-znR7X9-Fc7bSd-qMgZq1-bRJDy4-BA7UHK-AXjBch-Cbauzw-zo38S2-na3tX6-BTD4Xj-AH6YZB-PzznjK
in foto: Foto di Day Donaldson

Carpa Koi

Selezionate dalla carpa comune in Cina durante la dinastia Jin, circa 2 mila anni fa, le carpe Koi sono pesci ornamentali noti per la loro bellezza e la grande resistenza, caratteristiche che le fanno apprezzare particolarmente dagli appassionati di laghetti artificiali. Non tutti sanno che questi animali possono raggiungere e superare i 220 anni di età; un esemplare scarlatto chiamato Hanako, una femmina, visse infatti per ben 226 anni. Il dato venne rilevato in un laboratorio giapponese nel 1966, analizzando una scaglia del pesce.

Foto di stux: https://pixabay.com/it/broccato-carpa-koi-carpa-pesce-1298622/
in foto: Foto di stux

Squalo della Groenlandia

Lo squalo della Groenlandia è il vertebrato più longevo in assoluto, dato che può raggiungere i 400 anni di età. Questa specie vive nelle fredde acque del Nord Atlantico e raggiunge la maturità sessuale solo a 150 anni: un vero e proprio record. Non è una specie pericolosa per l'uomo ma le sue carni sono velenose, poiché contengono ossido di trimetilammina. Si nutre principalmente di pesci ma non disprezza i mammiferi marini, come foche e addirittura orsi polari.

squalo-della-groenlandia
in foto: Foto di NOAA Okeanos Explorer Program

Vongola oceanica

La vongola oceanica (Arctica islandica) è un mollusco bivalve di una decina di centimetri di lunghezza che vive nelle fredde acque del Nord Atlantico. Alcuni anni fa un gruppo di ricercatori di una università gallese ne trovò un esemplare che aveva la bellezza di 507 anni, un dato estrapolato con l'analisi al carbonio della conchiglia. L'animale, ribattezzato Ming, fu purtroppo ucciso dagli scienziati che non sapevano di trovarsi innanzi al “matusalemme” del regno animale. Si stima che questi molluschi possano vivere molto più a lungo.

Foto di Hans Hillewaert https://it.wikipedia.org/wiki/Arctica_islandica
in foto: Foto di Hans Hillewaert

Medusa immortale

Il nome comune di questa specie, scientificamente chiamata Turritopsis nutricola, è tutto un programma. Si tratta infatti di un idrozoo con la capacità straordinaria di passare dalla fase di polipo a quella adulta e di poter regredire di nuovo a quella di polipo, in un processo ciclico – chiamato transdifferenziazione – che ne determina l'immortalità biologica. Questa capacità è stata osservata in laboratorio ma mai in natura. Pur essendo tecnicamente immortale, l'idrozoo naturalmente può essere predato, ucciso da altri animali o morire per malattia.

Foto di Shane Anderson https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Zooplankton1_300.jpg
in foto: Foto di Shane Anderson

[Foto di copertina di Dieter_G]