panstarrs

Il marzo (e l'anno) delle comete continua: dopo il passaggio nell'emisfero australe dell'asteroide 2013 EC, l'annuncio della cometa C/2013, ecco che arriva Pan-Starrs, altra cometa che ha atteso un po' per farsi decifrare come si deve. Inizialmente la luminosità attesa suggeriva la visibilità ad occhio nudo a partire da oggi, ma un calo registrato nel tragitto aveva prima fatto spostare la data di un paio di giorni e successivamente aveva fatto anche ipotizzare l'impossibilità di vederla ai non addetti ai lavori. Invece allontanandosi dal nostro pianeta acquisterà più luminosità e si renderà maggiormente visibile nell'emisfero settentrionale tra poco più di 24 ore. Ma fintanto che stazionerà poco sopra la linea dell'orizzonte, il crepuscolo ne impedirà una visione chiara. Insomma, si dovrà attendere una notte ancora perché Pan-Starrs si "alzi" e sia ancora più visibile. Per il momento Pan-Starrs è alla sua minima distanza dalla Terra (circa 160 milioni di chilometri), ma il 10 marzo la cometa proseguirà la sua strada fino a trovarsi a 45 milioni di chilometri dal Sole.