L’astronauta della NASA Christina Koch. Credit: NASA
in foto: L’astronauta della NASA Christina Koch. Credit: NASA

Sabato 28 dicembre l'astronauta della NASA Christina Koch ha battuto il record di permanenza nello spazio per una donna in una singola missione. La Koch, infatti, con 289 giorni trascorsi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) ha superato i 288 della collega – ed eroina personale – Peggy Whitson, la "donna dei record", che stabilì il precedente primato in seno alla sua ultima missione sul laboratorio orbitante, conclusasi il 4 settembre del 2017.

Il rientro sulla Terra per Christina Koch è atteso per il 6 febbraio del 2020, quando la navetta Soyuz la riporterà nelle steppe del Kazakistan. Per allora arriverà a 328 giorni di permanenza nello spazio, a soli 12 giorni dal primato assoluto (in una singola missione) per un astronauta americano, stabilito nel 2016 da Mark Kelly. Al momento il record di più giorni consecutivi “fra le stelle” spetta al cosmonauta russo Valery Polyakov, che rimase a bordo della stazione spaziale MIR per ben 437 giorni e 18 ore (fino al 1995). La Whitson detiene ancora il record americano per più giorni trascorsi in assoluto nello spazio, 666, ma “spalmati” su cinque distinte missioni.

Come sottolineato dalla Koch alla CBS, il fatto di aver superato il primato stabilito dalla Whitson rappresenta per lei un grande onore. “Peggy è una mia eroina, è stata anche così gentile da accompagnarmi negli anni. Sai, non è tanto quanti giorni sei quassù, ma cosa fai in ognuno di quei giorni. Mi ricorda di fare del mio meglio ogni singolo giorno”, ha sottolineato l'astronauta. “È un momento meraviglioso per il volo spaziale umano, perché penso che finalmente sappiamo che non vale la pena andare se non andiamo assieme, che è importante non scartare alcuna idea innovativa, che ognuno ha un ruolo e ognuno ha un posto per compiere passi in avanti”, ha aggiunto la Koch.

AstroChristina fu selezionata tra gli astronauti della NASA nel 2013, in una squadra composta da 4 uomini e 4 donne. Ha 40 anni, è laureata in Ingegneria elettrica e Fisica e ha condotto lunghe missioni in Antartide proprio per conto dell'agenzia aerospaziale americana. Nel suo gruppo di astronauti (il 21) era presente anche Jessica Meir, con la quale lo scorso 18 ottobre ha compiuto la prima, storica passeggiata spaziale tutta al femminile. Avrebbe dovuto compierla assieme ad Anne McClain il 29 marzo, ma fu rimandata a causa di problemi di misure con le tute spaziali. Koch e Meir torneranno di nuovo fra le stelle assieme nel mese di gennaio, per la sostituzione di alcune batterie vecchie e difettose dei pannelli solari della ISS.