Credit: Jessica Meir/NASA/Twitter
in foto: Credit: Jessica Meir/NASA/Twitter

Il 18 ottobre le due astronaute americane della NASA Christina Koch e Jessica Meir sono state protagoniste della prima, storica passeggiata spaziale tutta al femminile. Fino ad oggi, infatti, le donne che hanno condotto un'attività extraveicolare o EVA, acronimo di Extra Vehicular Activity, sono sempre uscite in compagnia di un collega uomo. Oggi è stato dunque aggiunto un altro tassello alla parità di genere nell'astronautica, quando l'airlock della Stazione Spaziale Internazionale si è aperto e le due si “sono tuffate” nello spazio. In attesa del nuovo sbarco sulla Luna atteso per il 2024, in seno alla missione Artemis; per allora sarà proprio una donna a solcare per la prima volta la regolite lunare, a 55 anni di distanza dal “piccolo passo per un uomo” di Neil Armstrong. La diretta dell'evento è stata trasmessa dalla NASA TV e sui canali social dell'agenzia aerospaziale americana.

Le due astronaute sono state impegnate per circa sette ore nella sostituzione dell'unità di alimentazione (un regolatore di potenza) di alcune batterie installate di recente, che nello scorso fine settimana ha iniziato a manifestare un malfunzionamento. Non c'è alcun pericolo per gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, dato che ci sono batterie e pannelli solari a sufficienza per mantenere attivo ogni sistema del laboratorio orbitante. Tuttavia c'è meno energia di quella richiesta e la sostituzione del componente difettoso è necessaria. Recentemente sono state già condotte diverse passeggiate spaziali per sostituire le vecchie batterie al nichel-idrogeno con quelle più moderne ed efficienti agli ioni di litio, per la cui progettazione è stato assegnato il Premio Nobel per la Chimica 2019. Nelle prossime settimane gli astronauti sotto la guida di Luca Parmitano, comandante della ISS dall'inizio del mese, ne eseguiranno diverse altre, in particolar modo per aggiornare il rilevatore di raggi cosmici AMS-02. Vi parteciperà anche il nostro connazionale.

Chi sono le due astronaute

Christina Koch, 40 anni, laureata in Ingegneria elettrica e Fisica, lavora da tempo per la NASA: ha progettato diversi strumenti scientifici e ha condotto anche una lunga missione in Antartide. Selezionata nel gruppo 21 degli astronauti nel 2013, ha superato il corso di addestramento ed è diventata astronauta nel 2015. È partita per la sua prima missione sulla Stazione Spaziale Internazionale il 14 marzo 2019. Assieme alla collega Anne McClain avrebbe dovuto compiere la prima passeggiata spaziale di sole donne lo scorso 29 marzo, ma a causa di un problema con le tute spaziali la accompagnò Nick Hague.

Jessica Meir, 42 anni, è una biologa che ha sviluppato ricerche sia per lo Space Shuttle che per la Stazione Spaziale Internazionale. Ha insegnato Anestesia presso la prestigiosissima Harvard Medical School del Massachusetts General Hospital e ha studiato il comportamento di uccelli e mammiferi marini. Come la Koch è stata selezionata nel gruppo 21 degli astronauti ed è diventata ufficialmente tale nel 2015. È partita alla volta della Stazione Spaziale Internazionale per la prima volta il 25 settembre 2019.