La lotta tra proprietari di cani e proprietari di gatti non sembra avere fine. A gettare benzina sul fuoco questa volta sono i ricercatori del Manhattanville College che, in seguito ad un'indagine online, hanno redatto lo studio intitolato “Is happiness a warm puppy? Examining the association between pets and well-being”. Partito con l'intendo di dimostrare, o meglio comprendere, se sia vero che le persone che vivono con un animale siano effettivamente più felici e serene, lo studio ha preso una “brutta” piega quando si è concentrato sulle differenze tra persone che vivono con cani e persone che vivono con gatti. Ma andiamo per punti.

Prima di farci cogliere dalla depressione preventiva perché conviventi con un gatto, dobbiamo considerare che lo studio è stato effettuato su 263 americani tra i 19 e i 68 anni, quindi un campione che non necessariamente può determinare la popolazione, soprattutto quella italiana. Successivamente, non possiamo dimenticare che i volontari hanno risposto ad un questionario online e che il 64% di loro ha dichiarato di vivere con un animale domestico.

Tra questi, gli animali presenti in casa erano il 40.5% gatti, il 53.0% cani, il 2.4% uccelli, l'1.8% piccoli mammiferi, lo 0.6% rettili o anfibi, lo 0.6% pesci e l'1.2% altro.

I dati raccolti hanno mostrato che non ci sono grosse differenze a livello di felicità, soddisfazione, emozioni positive ed emozioni negative tra proprietari di animali e non, anche se i primi sono risultati mediamente più felici.

Le vere differenze, ed è qui che è scattato il dramma, ci sono tra canari e gattari. I primi sono infatti risultati più felici, più soddisfatti, con un maggior bagaglio di emozioni positive e uno minore di emozioni negative. Inoltre, i canari sembrerebbero essere più estroversi, più simpatici, più coscienziosi, meno nevrotici e più aperti.

Ovviamente questi dati, come mostrano i grafici qui sotto, non mostrano un abisso tra i risultati ottenuti dai canari e quelli dei gattari.

[Foto tradotta da Is happiness a warm puppy? Examining the association between pets and well-being]

Insomma, cani o gatti che siano loro sanno sempre come renderci felici e noi facciamo abbastanza per loro?