Lo chiamano il diavolo del Jersey (Jersey Devil), esiste anche un apposito hashtag su Twitter che sta vivendo nuova vita a seguito della pubblicazione di una foto che ne immortalerebbe un esemplare catturato (#jerseydevil). Si tratta di una creatura leggendaria che ha avuto meno fortuna rispetto ad altre più famose, come il Bigfoot o il mostro di Loch Ness. Ma è decisamente più gettonata dell’altrettanto leggendario “uomo rana” dell’Ohio. Al solito però non tutto quel che si vede in Rete corrisponde alla realtà, anche se magari le immagini usate sono "autentiche".

Una brutta foto usata male

Un esemplare di Hypsignathus, meglio noto come Pipistrello dalla testa a martello. Foto di repertorio. Credit: dzvero007, YouTube.
in foto: Un esemplare di Hypsignathus, meglio noto come Pipistrello dalla testa a martello. Foto di repertorio. Credit: dzvero007, YouTube.

Il mammifero viene immortalato nella foto divenuta virale ed indicato come “diavolo del Jersey”, il mostro insomma. Ma l’immagine diffusa senza difficoltà nei social media rappresenta una specie di pipistrello. Si tratta di un esemplare di “pipistrello della frutta”, appartenente alla specie Hypsignathu monstrosus originaria dell’Africa, meglio noto come "pipistrello dalla testa a martello". La foto non gli rende particolarmente giustizia e gioca molto sulla prospettiva, facendolo sembrare molto più grande di quanto non sia. Anche se l’esemplare non è proprio piccolo, avendo un’apertura alare di 70cm, inoltre può arrivare a pesare anche mezzo chilo, come ci spiega il naturalista e divulgatore scientifico Willy Guasti.

I precedenti avvistamenti

Generalmente il Jersey Devil viene descritto come una chimera formata dal corpo di un canguro, la testa di una capra e le ali di un pipistrello. Circolano anche filmati la cui autenticità è piuttosto discutibile, dove si vedrebbe uno di questi esemplari planare la notte in un bosco nei pressi del New Jersey. La leggenda è più antica degli stessi Stati Uniti dove si è diffusa maggiormente. Il primo avvistamento documentato di un intero stormo risalirebbe al 1735, ma già allora si tramandava la leggenda da almeno un secolo. Nel 1909 viene resa pubblica una ricostruzione pubblicata sul Philadelphia Bullettin. Nel 1939, il “New Jersey Devil” fu nominato come “Demone Ufficiale di Stato”. Il governatore Walter Edge sostenne infatti che da ragazzo potè avvistarne uno, con tanto di testimoni. Da allora continuano ad essere segnalati degli avvistamenti, senza mai presentare prove concrete. Cosa possano aver visto i vari testimoni che durante i decenni hanno alimentato la leggenda non sarà mai accertato del tutto. Ma possiamo ipotizzare che la paura abbia giocato un ruolo non indifferente nel deformare l’avvistamento di volatili notturni, magari proprio dei pipistrelli. Ma a quanto pare possono essere scambiati per il mostro anche degli esseri umani, come testimonia in un suo libro il naturalista Tom Brown. Lo scienziato è stato scambiato per il demone del Jersey mentre vagava per i boschi ricoperto di fango, una pratica usata dai naturalisti per proteggersi dalle punture degli insetti.

Origine della foto

L’immagine con tutta probabilità è stata decontestualizzata non risultando esemplari di Hypsignathus in America. Anche se non si può escludere del tutto l’eventualità che qualche specie sia stata importata per qualche ragione. Facendo una ricerca per immagini la foto appare su Reddit due giorni prima con chiari riferimenti alla vera natura dell’animale. Ma è sempre sullo stesso sito che si scatena il passa parola dando origine alla fake news, mettendolo in collegamento col leggendario demone del Jersey.