Il 15 luglio del 2019 è stato catturato uno dei filmati più incredibili riguardanti un avvistamento UFO (un oggetto volante non identificato). Nel video, divulgato solo di recente, si può osservare un oggetto di forma sferica con un diametro di un paio di metri in grado di volare ad altissima velocità ma soprattutto di immergersi e sparire nelle profondità dell'oceano. A catturare le immagini i militari a bordo della USS Omaha, una nave da guerra della marina statunitense, mentre navigava nell'Oceano Pacifico al largo della costa di San Diego.

L’UFO in grado di immergersi. Credit: Jeremy Corbell/Youtube
in foto: L’UFO in grado di immergersi. Credit: Jeremy Corbell/Youtube

A pubblicare il filmato il regista e investigatore di fenomeni legati agli UFO Jeremy Corbell, che sul proprio sito web (Extraordinary Beliefs) oltre al video in questione ha riportato anche la trascrizione delle conversazioni tra i marinai coinvolti e numerosi dettagli sull'oggetto. Innanzitutto è doveroso sottolineare che la veridicità del filmato in questione è stata confermata dal Dipartimento della difesa degli Stati Uniti d'America (il Pentagono); anche l'ex presidente Barack Obama, interpellato su questo e altri avvistamenti, ne ha confermato la veridicità. “Ci sono video e registrazioni di oggetti nei cieli che non sappiamo esattamente cosa siano. Non possiamo spiegare come si muovono, le loro traiettorie. Non si muovono con un schema facilmente spiegabile. Quindi penso che la gente stia prendendo sul serio il tentativo di indagare e di capire di che cosa si tratta. Ma oggi non ho nulla da riferirti”, aveva dichiarato Obama durante una puntata del “Late Late Show” condotto da James Corden.

In base a quanto riportato da Corbell, le immagini dell'oggetto non identificato sono state registrate dal CIC (Combat Information Center) a bordo della nave militare. È stata utilizzata una telecamera a infrarossi che mostra l'oggetto di colore nero inseguito da un mirino dei sofisticati sistemi d'arma, fin quando non si inabissa e i militari stupiti non esclamano “splash, splash”. Nel punto in cui il mezzo volante/sommergibile si è inabissato è stato inviato un sottomarino militare che non ha trovato relitti o indizi del passaggio del mezzo. Ciò suggerisce che fosse effettivamente in grado di volare e navigare anche sott'acqua. Secondo l'analisi dei dati, l'oggetto aveva raggiunto una velocità massima di 254 chilometri orari in aria.

 

Sono stati diversi gli oggetti volanti non identificati negli ultimi anni, i cui filmati sono stati dichiarati come autentici da parte delle autorità. Uno degli ultimi riguarda un oggetto a forma di piramide mentre sorvola un'altra nave da guerra americana. Il fatto che l'oggetto sferico filmato nel 2019 sia in grado di volare e immergersi rappresenta tuttavia una sostanziale novità; IFLScience sottolinea che per tutto il 1900 gli ingegneri hanno provato a mettere a punto un mezzo con simili capacità, tuttavia, soprattutto a causa dei problemi con la fornitura di aria e carburante, i progetti sono stati accantonati. “Nel 2008, gli Stati Uniti si prepararono a sottoscrivere contratti per un veicolo sommergibile-volante, ma dopo che Lockheed Martin annullò i propri piani per un drone sommergibile, sembra che i contratti non si siano mai concretizzati”, ha affermato il giornale scientifico.

Non si può escludere infatti che questi misteriosi UFO, cui oggi gli esperti preferiscono riferirsi col termine di UAP (Unidentified Aerial Phenomenon, Fenomeno aereo non identificato), siano in realtà dei dispositivi in mano allo stesso esercito americano, ma dei quali solo in pochi sono effettivamente a conoscenza. Non si può comunque escludere che possano essere macchine spia di Paesi nemici, mentre l'ipotesi della tecnologia aliena è considerata quella meno plausibile.