Dopo lo spettacolo del 20 marzo offerto dall'eclissi di Sole, ecco che ad essere privato della luce solare sarà la Luna. Purtroppo il fenomeno non sarà visibile direttamente dall'Europa e dall'Africa, ma soltanto dalle regioni dall'Asia Orientale, dall'Oceania e dall'America occidentale. Il fenomeno si verificherà intorno alle 12 di sabato 4 aprile (ora italiana) e durerà appena cinque minuti. Dall'Italia il fenomeno è osservabile solo ed esclusivamente davanti ad un monitor, guardando la diretta streaming che, tra gli altri, viene trasmessa dal Virtual Telescope. La prossima eclissi lunare sarà quella del 28 settembre 2015, che per fortuna sarà visibile a notte inoltrata anche dall'Italia. La Luna apparirà rossa come il sangue. L'allineamento Luna-Terra-Sole farà sì che il nostro pianeta si interponga tra la stella e il satellite. In questo modo la nostra atmosfera causerà un fenomeno di rifrazione che farà filtrare verso la Luna soltanto i raggi su frequenze rosse. Da qui, appunto, il colore della Luna. La precedente eclissi lunare si è verificata invece l'8 ottobre del 2015 2014, intorno alle 12.25. Anche in quell'occasione il fenomeno non fu osservabile dall'Italia. In apertura di articolo riportiamo la documentazione fotografica della precedente eclisse lunare.