Luca Parmitano. Credit: NASA/ESA
in foto: Luca Parmitano. Credit: NASA/ESA

Sabato 25 gennaio l'astronauta italiano Luca Parmitano sarà protagonista della quarta – e probabilmente ultima – passeggiata spaziale dedicata all'aggiornamento del rilevatore di particelle AMS-02 (Alpha Magnetic Spectrometer – Spettrometro Magnetico Alfa), il cacciatore di materia oscura e antimateria installato all'esterno della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Assieme al collega della NASA Andrew “Drew” Morgan, AstroLuca nelle uscite del 15 novembre, del 22 novembre e del 2 dicembre 2019 ha provveduto alla delicatissima sostituzione del sistema di raffreddamento del prezioso strumento scientifico; nell'ultima uscita, col supporto degli ingegneri a Terra, i due astronauti verificheranno che tutto sia stato installato correttamente e verranno effettuati cruciali test di collaudo.

La sostituzione del sistema di raffreddamento, aggiornato col nuovo apparato chiamato Upgraded Tracker Thermal Pump System (UTTPS), si è reso necessario per prolungare la vita operativa dell'AMS-02, che doveva essere molto più breve. Non era infatti progettato per interventi “fra le stelle”, e Parmitano e il suo collega si sono addestrati per oltre un anno in Germania per lavorare su una replica dello spettrometro, utilizzando strumenti progettati solo ed esclusivamente a questo scopo. La ragione dell'aggiornamento eccezionale risiede nel fatto che i dati raccolti sulle particelle sono risultati preziosissimi per gli scienziati, dunque si è deciso di mantenere operativo lo strumento fino al termine della “vita” della Stazione Spaziale Internazionale, che potrebbe essere dismessa nel 2028. L'AMS-02 fu portato nello spazio nel 2011 durante la missione STS-134, a bordo dello Space Shuttle Endeavour. A causa della prolungata esposizione al vuoto spaziale il sistema di raffreddamento si è deteriorato, rendendo necessaria la sua sostituzione.

A differenza delle tre precedenti EVA, acronimo di Extra Vehicular Activity (il termine tecnico per definire una passeggiata spaziale), a guidare l'uscita questa volta sarà Drew Morgan e non il comandante della Stazione Spaziale Internazionale. Poiché il leader dell'uscita presenta mostrine rosse sulla tuta spaziale, questa volta AstroLuca sarà completamente “in bianco”. Non è stata ancora comunicata l'ora esatta dell'uscita dall'airlock del laboratorio orbitante, ma dovrebbe avvenire attorno all'ora di pranzo ora italiana, come già avvenuto in precedenza. L'intera passeggiata spaziale sarà visibile in diretta sulla NASA TV (a partire dalle 11:30) e sulla Web TV dell'ESA, l'agenzia spaziale europea.