102 CONDIVISIONI
Coronavirus
4 Ottobre 2021
12:55

Quanto costa il trattamento con la pillola anti Covid (e il confronto con vaccino e monoclonali)

Sebbene il vaccino resta l’arma più preziosa per combattere la pandemia di COVID-19, c’è grande bisogno anche di farmaci per curare i pazienti che si contagiano. Le pillole, come dimostrano i primi risultati sperimentali, sono estremamente promettenti: ecco quanto costa un ciclo completo il confronto con i prezzi di vaccini e terapie a base di anticorpi monoclonali.
A cura di Andrea Centini
102 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Il primo ottobre il colosso farmaceutico americano Merck & Co ha comunicato i dati preliminari sulla sicurezza e sull'efficacia della sua pillola anti Covid (molnupiravir), dimostrando che si tratta di un farmaco estremamente valido in grado di abbattere di circa il 50 percento il rischio di ricovero in ospedale o morte nei pazienti contagiati dal coronavirus SARS-CoV-2. I risultati, accolti con estremo favore da Anthony Fauci – immunologo a capo della task forse per l'emergenza sanitaria della Casa Bianca – e dalla comunità scientifica internazionale, se confermati porteranno a una rapida approvazione per l'uso d'emergenza e renderanno il molnupiravir una nuova arma per dare il “colpo di grazia” alla pandemia, in sinergia con la campagna vaccinale. Vicine alla linea del traguardo ci sono anche le pillole AT-527 di Atea Pharmaceuticals e Roche e PF-07321332 di Pfizer, che hanno tutte la capacità di inibire la replicazione virale; non a caso sono progettate sia per i pazienti Covid con la fase precoce dell'infezione (con una positività appena riscontrata dal tampone oro-rinofaringeo), sia per coloro che sono stati esposti al virus, come i membri di una famiglia in cui vi sono uno o più contagiati o magari i compagni di classe di uno studente positivo. Insomma, potranno proteggere tutti gli infetti abbattendo il rischio di evoluzione infausta della COVID-19. Ma quanto costa il trattamento anti Covid a base di pillole? E qual è il costo dei vaccini e degli anticorpi monoclonali, che in questo momento stanno rappresentando la prima linea nel contrasto alla pandemia?

Per quanto concerne le pillole anti Covid, al momento si tratta ancora di trattamenti sperimentali in vista dell'approvazione, pertanto non ci sono ancora accordi specifici tra le case farmaceutiche che li stanno testando e le autorità sanitarie. Il governo degli Stati Uniti, tuttavia, sta pagando 700 dollari (602 Euro al cambio attuale) per un ciclo completo di molnupiravir, messo a punto dagli scienziati di Merck & Co in collaborazione con i colleghi della società biotecnologica Ridgeback Biotherapeutics. La terapia standard non è dissimile da quella antivirale a base di oseltamivir contro l'influenza; i pazienti Covid devono infatti assumere quattro pillole due volte al giorno per cinque giorni. In totale si tratta dunque di 40 pillole, il cui prezzo è di circa 15 Euro ciascuna, considerando il costo complessivo del trattamento. Come indicato, al momento si tratta dei costi della terapia sperimentale, pertanto quando il molnupiravir e le pillole affini saranno autorizzate verosimilmente ci saranno accordi più vantaggiosi. Ciò che è certo è che l'amministrazione americana non intende far pagare le pillole ai singoli cittadini, pertanto saranno totalmente a carico del sistema sanitario statunitense, esattamente come i vaccini. In parole semplici, gli americani non pagheranno nulla per la terapia. È quasi scontato che un'analoga decisione verrà presa dalle autorità sanitarie nazionali dei vari Paesi europei – tra le quali l'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) quando arriverà l'approvazione da parte dell'EMA.

Tornando alla questione costi, quello delle pillole anti Covid è sicuramente molto inferiore a quello degli anticorpi monoclonali, immunoglobuline semi-sintetiche prodotte in laboratorio (a partire dal plasma dei guariti/convalescenti) che vengono preparate – e infuse – attraverso un processo complesso, laborioso e costoso. Basti pensare che il Regeneron, il cocktail di anticorpi monoclonali casirivimab e imdevimab utilizzato anche per curare Trump e recentemente approvato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), costa circa il triplo della pillola anti Covid di Merck, ovvero 2.100 dollari a terapia. Il prezzo è stato estrapolato dal costo delle 1,25 milioni di dosi acquistate dal governo degli Stati Uniti, per un totale di ben 2,625 miliardi di dollari. Il governo tedesco ha acquistato 200.000 dosi per 400 milioni di Euro, ciò significa 2.000 euro a dose. Il vantaggio delle pillole in questo caso non risiede solo nel costo decisamente più contenuto, ma anche nel fatto che possono essere assunte in autonomia sotto prescrizione medica, mentre per i monoclonali è necessaria l'infusione in un ambiente clinico specializzato.

Per quanto concerne i vaccini, i prezzi sono aumentati rispetto alle primissime forniture in avvio della campagna vaccinale globale, tuttavia restano sicuramente di molto inferiori rispetto a quelli delle terapie sopraindicate. In base ai contratti visionati dal Financial Times, il Comirnaty di Pfizer-BioNTech adesso costa 19,50 Euro a dose rispetto ai 15,50 Euro delle forniture iniziali, mentre lo Spikevax di Moderna è passato da circa 19 a 21,50 Euro. Il meno costoso dei quattro vaccini anti Covid approvati dall'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) è il Vaxzevria di AstraZeneca, che costa meno di 2 euro a dose, mentre il Johnson & Johnson, l'unico monodose del gruppo, supera di poco i 7 Euro. I vaccini hanno dunque un costo sensibilmente inferiore alle terapie per curare e prevenire l'aggravamento della COVID-19, questo nonostante molta della narrazione “no-vax” si basi proprio sul sottolineare che questi farmaci avrebbero il solo scopo di far arricchire le case farmaceutiche. Ma se non fosse stato per i vaccini, come dimostrato dalle indagini epidemiologiche, non solo non avremmo riconquistato le libertà che abbiamo adesso, ma soprattutto avremmo ancora numeri enormi di vittime e contagi, oltre che chiusure e sistemi sanitari al collasso.

102 CONDIVISIONI
27429 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni