La prima passeggiata spaziale di Luca Parmitano in seno alla missione Beyond si terrà il prossimo 15 novembre. Lo ha annunciato lo stesso AstroLuca durante un collegamento in diretta dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) col Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Si tratterà della prima di cinque uscite, tra le più complesse mai tentate da quando nel 1998 furono effettuate le prime EVA (acronimo di Extra Vehicular Activity) all'esterno del laboratorio orbitante. Non è ancora noto a quante di esse prenderà parte l'astronauta siciliano di Paternò; sappiamo tuttavia che il 15 novembre uscirà in compagnia dell'astronauta della NASA Andrew Morgan.

Ma cosa faranno Luca Parmitano e il collega americano? I due saranno impegnati nell'aggiornamento e nella modifica del cosiddetto “cacciatore di materia oscura” AMS-02 (Alpha Magnetic Spectrometer – Spettrometro Magnetico Alfa). Lo strumento scientifico è un rilevatore di particelle ad altissima precisione progettato per analizzare i raggi cosmici, quelli che provengono da galassie e stelle nel cuore dello spazio profondo. Questi raggi sono tra le principali fonti di preoccupazione per i viaggi verso i pianeti del Sistema solare (come Marte); sono infatti altamente energetici e in grado di innescare mutazioni nel DNA degli astronauti, che rischiano di ammalarsi di cancro. L'AMS-02 è grande come un'automobile e inizialmente non era progettato per operare nello spazio; fu lanciato in orbita il 16 maggio del 2011 in seno alla missione STS-134 a bordo dell'Endeavour, la penultima del programma Space Shuttle della NASA.

Luca Parmitano, comandante della Stazione Spaziale Internazionale da poco più di un mese, sarebbe dovuto uscire lo scorso 25 ottobre assieme alla collega Jessica Meir per sostituire alcune vecchie batterie al nichel-idrogeno della ISS con quelle più moderne agli ioni di litio. La passeggiata spaziale fu tuttavia annullata dall'Agenzia Spaziale Europea (ESA) e dalla NASA dopo l'uscita della Meir e di Christina Koch, protagoniste della prima EVA tutta al femminile della storia. Le due astronaute hanno completato il lavoro portato avanti nelle EVA tenutesi nel corso di ottobre. Come indicato, le prossime cinque saranno tra le più complesse mai tentate, e Luca Parmitano, già protagonista di due passeggiate spaziali nel 2013 durante la missione “Volare”, giocherà un ruolo principale.