A una specie di mollusco gasteropode appena scoperta è stato assegnato il nome scientifico di Craspedotropis gretathunbergae, per omaggiare la giovane attivista ambientalista svedese Greta Thunberg. L'invertebrato, una piccola chiocciola di terra caratterizzata da un alto guscio conico a spirale, è stato individuato nei pressi della riva di un fiume a Kuala Belalong, sita nella parte orientale dell'isola di Brunei (Sud-Est Asiatico), nel Parco Nazionale del Borneo.

A scoprire la chiocciola, appartenente al superordine dei caenogastropodi (Caenogastropoda o Mesogastropoda), è stato un team di Taxon Expeditions, un gruppo che organizza spedizioni a caccia di nuove specie; vi partecipano sia ricercatori che i cosiddetti “cittadini scienziati”. Tra gli esperti figuravano studiosi del Naturalis Biodiversity Center di Leida (Paesi Bassi), dell'Università di Sabah Sabah (Malesia) e della Facoltà di Scienze dell'Università Brunei Darussalam.

I caenogastropodi, sono gruppo di chiocciole di terra “note per essere sensibili alla siccità, alle temperature estreme e al degrado delle foreste”, ha dichiarato il dottor Menno Schilthuizen, cofondatore di Taxon Expeditions e a capo della spedizione che ha scoperto e descritto la nuova specie. Si tratta di animali importanti per gli ecosistemi della foresta pluviale del Borneo, ma sono particolarmente minacciati da cambiamenti climatici e fattori antropici. A trovare il primo esemplare è stato proprio un cittadino scienziato, cioè un appassionato di scienze senza titoli, che partecipa attivamente alla ricerca scientifica. Queste figure sono diffuse soprattutto in ambito astronomico, dove spesso danno un contributo significativo alle nuove scoperte.

Il nome Craspedotropis gretathunbergae è stato deciso dal tutto il gruppo della spedizione, dopo averlo messo ai voti. “Chiamare questa lumaca come Greta Thunberg è il nostro modo per riconoscere che sarà la sua generazione a risolvere i problemi che non ha creato. Ed è una promessa che la gente di tutte le generazioni si unirà a lei per dare il proprio contributo”, ha dichiarato J.P. Lim, lo scopritore del primo esemplare di chiocciola.

Lo stesso team di ricerca nel 2018 aveva dato un nome a una nuova specie di scarabeo per omaggiare Leonardo DiCaprio, anch'egli fiero attivista ambientalista, mentre per Greta Thunberg si tratta della seconda dedica; ad ottobre dello scorso anno, infatti, l’entomologo Michael Darby del Museo di Storia Naturale di Londra aveva deciso di chiamare Nelloptodes gretae un piccolo scarabeo cieco. I dettagli sulla nuova specie di chiocciola sono stati pubblicati sulla rivista scientifica specializzata Biodiversity Data Journal.