Nuovo mostro spiaggiato in California. Il copione è sempre lo stesso, lo abbiamo imparato trattando casi precedenti, spesso ambientati in Indonesia: a nessuno viene in mente di consultare un naturalista o un biologo marino. Tuttavia la foto – pubblicata su Reddit – è già diventata virale.

Nessun mistero per i biologi marini

La carcassa è stata rinvenuta in qualche punto nella spiaggia di Leo Carillo nella zona di Malibu in California. Qualcuno con non poca ironia fa notare le somiglianze con una cozza. In realtà siamo molto vicini alla soluzione. Si tratta effettivamente di un invertebrato. Sarà proprio un biologo marino a far notare che potrebbe trattarsi di un esemplare di Anaspidea, nota agli anglosassoni col termine "sea hare". Questa specie era già nota in epoca romana.

L'enigma della decomposizione. Al solito riscontriamo un problema tipico di questi ritrovamenti, la nostra scarsa dimestichezza col fenomeno del deterioramento dei corpi a seguito del decesso. Lo si vede anche nei ritrovamenti riguardanti il fantomatico Chupa cabra, argomento che non abbiamo mancato di trattare. Il volume della muscolatura e del manto in certi animali può rendere un corpo letteralmente irriconoscibile, fino a farcelo apparire come un esemplare totalmente misterioso.

Esemplare di Anaspidea. Credit: Wikipedia.
in foto: Esemplare di Anaspidea. Credit: Wikipedia.

Abbiamo avuto modo di chiedere conferma ad altri esperti, gli stessi che ci hanno aiutato nei casi dei mostri spiaggiati precedentemente trattati. Anche le dimensioni sono compatibili con l'esemplare, il quale può raggiungere senza problemi una lunghezza di 75 centimetri arrivando a pesare fino a 7 chilogrammi. La specie inoltre è tipica della California, non è difficile quindi che esperti della zona sappiano riconoscerla. Ciò che spiazza osservando la carcassa sono quelle protuberanze ben visibili, le quali sono posizionate esattamente nel punto in cui ci aspettiamo di trovare le sue conchiglie.