Dall'inizio del 2018 in Europa sono stati registrati migliaia di casi di morbillo, con 25 decessi in tutto. In diversi Paesi come Romania (3.284 casi), Francia (2.306), Grecia (2.097) e Italia (1.258), sono in corso dei veri e propri focolai epidemici, che hanno iniziato a investire anche Inghilterra e Galles, dove le autorità sanitarie hanno confermato il contagio di 1.346 persone. Nel complesso le infezioni sono in aumento sia in Italia che nel resto d'Europa, a causa della bassa copertura vaccinale.

I dati sono stati divulgati in seno al report CDTR (Communicable Diseases Threats Report) pubblicato lo scorso 9 giugno dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC), un'agenzia indipendente dell'Unione Europea volta a monitorare e a contrastare le patologie infettive.

Benché l'Italia sia uno dei Paesi in cui sono state registrate più vittime nel 2018, 4 in tutto, è significativo rilevare che al momento siamo fuori dal podio delle ‘maglie nere' per numero di contagi. Nel 2017, infatti, gli oltre cinquemila infettati (e i sette morti) segnalati dal Ministero della Salute ci erano valsi il secondo posto nella UE tra i peggiori, dietro alla Romania con 5.562 casi e 23 decessi. Ora siamo invece in quarta posizione, dopo la stessa Romania, la Francia e la Grecia, ma l'allerta resta sempre elevata.

La diffusione del morbillo, infatti, continua a preoccupare le autorità sanitarie del Vecchio Continente, perché c'è il rischio che i focolai possano allargarsi ulteriormente e investire in pieno le fasce meno protette. Del resto, per arginare le epidemie, dovrebbe essere protetto con la doppia vaccinazione il 95 percento della popolazione, ma in Europa ci sono soltanto cinque Paesi virtuosi in grado di vantare un simile risultato, alla base della cosiddetta immunità di gregge. Sono la Croazia, il Portogallo, la Svezia, l'Ungheria e la Slovacchia.

Il suggerimento di Andrea Ammon, la direttrice dell'ECDC, è dunque quello di sottoporsi alla doppia vaccinazione contro il morbillo prima di partire per le vacanze. Il morbillo, provocato da un virus del genere Morbillivirus (famiglia Paramyxovirus), è una delle malattie più contagiose in assoluto, e sebbene spesso venga superato senza problemi, nei soggetti sensibili e con sistema immunitario debilitato può scatenare gravi complicanze con esito fatale.