Luca Parmitano impegnato nella seconda EVA della misione Beyond. Credit: NASA/ESA
in foto: Luca Parmitano impegnato nella seconda EVA della misione Beyond. Credit: NASA/ESA

Alle 12:50 di oggi Luca Parmitano uscirà dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) per la terza passeggiata spaziale della missione Beyond, la quinta della sua carriera da astronauta. Il nuovo tuffo nello spazio fa parte della serie di EVA (Extra Vehicular Activity) progettate da NASA ed ESA per aggiornare il rilevatore di particelle AMS-02 (Alpha Magnetic Spectrometer – Spettrometro Magnetico Alfa), un sofisticato strumento scientifico piazzato in cima al traliccio S3 della ISS, tra radiatori e pannelli solari.

Come avvenuto per le prime due passeggiate spaziali, effettuate il 15 e il 22 novembre, AstroLuca sarà accompagnato dal collega della NASA Andrew “Drew” Morgan, che lo supporterà in tutte le delicatissime fasi operative dell'intervento. Durante la prima EVA gli astronauti hanno piazzato maniglie e altri strumenti di supporto attorno al “cacciatore di antimateria e materia oscura”, oltre ad aver sganciato le placche protettive dai detriti spaziali; nella seconda hanno rimosso materiale isolante e tagliato i cavi del sistema di raffreddamento che deve essere sostituito, un'operazione soprannominata “the nail-biter” (da mangiarsi le unghie) perché ha richiesto grandissima concentrazione e precisione da parte di Parmitano. Nel caso in cui avesse tagliato un cavo sbagliato, infatti, l'intero AMS-02 sarebbe stato da buttare.

Nella terza uscita attesa per oggi, denominata “The Money Run”, AstroLuca e Morgan dovranno collegare gli otto tubi dell'Upgraded Tracker Thermal Pump System (UTTPS), il cuore pulsante del sistema di raffreddamento, con l'obiettivo di prolungare la vita operativa del rilevatore di particelle nello spazio. L'AMS-02, che scandaglia i raggi cosmici analizzandone le particelle, non era infatti progettato per essere aggiornato in orbita e per durare così a lungo (fu installato nel 2011). Tuttavia, poiché fino ad oggi ha raccolto dati preziosissimi, scienziati e ingegneri hanno deciso di programmare questa serie di passeggiate spaziali per renderlo operativo fino alla dismissione della Stazione Spaziale Internazionale, che verosimilmente avverrà tra il 2024 e il 2028.

Per completare il lavoro sarà necessaria una quarta uscita fra le stelle, che probabilmente sarà effettuata la prossima settimana. Durante l'ultima EVA gli astronauti verificheranno se il nuovo sistema di raffreddamento funziona a dovere e tappare eventuali perdite, qualora ve ne fossero. Al termine di quella di oggi il team di ingegneri da Terra provvederà a pressurizzare il sistema di pompaggio e solo allora si scoprirà se c'è stato qualche problema in fase di installazione. Proprio perché un intervento del genere non era previsto, gli astronauti hanno dovuto seguire un addestramento specifico per oltre un anno dentro a una piscina, armeggiando con sofisticati strumenti progettati solo ed esclusivamente per operare sull'AMS-02. L'uscita odierna di Parmitano e Morgan dovrebbe durare ben 7 ore e mezza.