Spesso ci siamo dovuti trovare a scrivere di diete più o meno infondate basate su presunte proprietà di certi alimenti o concezioni New age sul nutrizionismo, esistono anche casi in cui si parla proprio di "digiuno terapeutico", il quale se non prescritto da dietologi veri può essere molto pericoloso, specialmente se diventa un fattore di rischio per disturbi alimentari come l'ortoressia nervosa, dove si cade anche vittima di veri e propri guru alimentari. Stavolta arriva dal Giappone una dieta che non bada a cosa o quanto mangiamo; basterebbe respirare in un certo modo per bruciare i grassi in eccesso.

Dieta del lungo respiro

Giungiamo così alla "dieta del lungo respiro", ma in questo caso parliamo di rinunciare ad una dieta vera e propria, in favore di lunghi respiri a intervalli regolari. Chiamandola "dieta" viene da pensare che lo si debba fare durante i pasti, ma questo aspetto non è molto chiaro, sembra più un semplice esercizio di respirazione. A lanciare questa tesi l’attore giapponese Miky Ryosuke su Cosmopolitan, qui leggiamo che basterebbero "due minuti di questi esercizi al giorno". C'è un motivo per cui potrebbe funzionare, ma non c'entra l'aria che respiriamo. Semplicemente fare pause durante i pasti potrebbe aiutare a renderli più lenti, ed effettivamente uno dei motivi per cui tendiamo ad ingrassare è che mangiamo troppo velocemente, avvertendo meno il senso di sazietà. Esistono già diversi studi che lo confermano. Se invece li intendiamo come esercizi da fare prima o dopo i pasti la rilevanza di questa pratica scema ulteriormente.

Respirare brucia i grassi

La tesi di Ryosuke invece adduce specifiche proprietà del respirare in un certo modo a intervalli regolari. Questo può essere di grande aiuto se si stanno facendo degli esercizi, ma non stavamo aspettando Ryosuke per scoprirlo. L'attore spiega anche in che modo bisogna fare questi esercizi di respirazione; stando in piedi con una gamba davanti e una indietro. In questo modo sarebbe possibile bruciare i grassi in eccesso, peccato che non viene spiegato in base a quali evidenze scientifiche questo sarebbe possibile.

Respirate senza esagerare. Dulcis in fundo, Ryosuke ci tiene ad avvisare sui pericoli di un uso sconsiderato di questa nuova pratica:

La dieta del lungo respiro può risultare efficace a patto che venga accompagnata da un regime alimentare equilibrato e dalla pratica costante di attività fisica.

Sembrerebbe che qualsiasi sia il modo in cui respiriamo, risulterà irrilevante rispetto a quanto già noto dai dietologi e dai nutrizionisti.