UfoSpaceX

Dopo copiose visite vicino alla Stazione spaziale internazionale (Iss) gli alieni devono essersi accorti che la cosa cominciava ad annoiare. Così sembrerebbe che il focus delle loro apparizioni si sia spostato sul trand spaziale del momento: quello dei razzi in grado di tornare a terra e di una apertura al settore privato dell'esplorazione del Cosmo.

Inizialmente ci provano dallo Spazio, attaccando una capsula della missione Space X, ma la fonte oltre ad essere una vecchia conoscenza nel campo del produrre informazioni "nufologiche" è anche stata ampiamente smentita da Scott Brando (Ufo of Interest).  In questo caso si è trattato di "riflessi generati dai pannelli solari".

Sabotaggio alieno. Stavolta i sedicenti alieni avrebbero puntato al sabotaggio a terra. Il Ceo di SpaceX Elon Musk sostiene che l'esplosione del Falcon 9, avvenuto recentemente sulla rampa di lancio, sia dovuto all'esplosione di un serbatoio di ossigeno dello stadio superiore.  Del caso si è interessato anche l'astronomo e youtuber Scott Manley.

 

L'anomalia. Sono tanti i motivi che possono aver causato l'esplosione, come ben sanno gli addetti ai lavori. Tuttavia i teorici della cospirazione hanno sviluppato una teoria diversa dopo aver visto una presunta anomalia passare lì vicino. Attacco alieno?

Analisi del filmato. E' sufficiente osservare il filmato originale al momento del disastro per capire, avendo l'intero contesto a disposizione, che non c'è nulla di anomalo. Abbiamo messo a confronto i frame scelti dai cospirazionisti col filmato del momento interessato. Tutta la magia scompare. Come spiegavamo già da tempo oggetti sfocati che sembrano vicini ad altri più a fuoco ci rivelano essere molto più vicini alla videocamera – e molto più piccoli – di quanto possa sembrare. Scott Brando nella sua analisi riesce ad individuare parecchie "anomalie" passare nei dintorni della rampa di lancio, prima dell'esplosione, mentre i cospirazionisti si sono accorti solo di quella che poteva correlarsi con l'esplosione.  Considerando che la videocamera è molto distante rispetto alla rampa di lancio e che i frame sono zoomati possiamo concludere che si tratti di uccelli o insetti. L'artefatto fotografico ben noto agli esperti di fotografia digitale è definito, con non poca ironia, "Blurfo": Ufo sfocato.