Andare in vacanza con il nostro cane è sempre più facile poiché è crescente il numero di alberghi, hotel e strutture che accettano i nostri animali a 4 zampe. Per goderci le nostre ferie senza stress però dobbiamo evitare alcuni errori che potrebbero rendere il periodo di riposo un incubo per noi e per il nostro cane. Ecco cosa fare per sfruttare al meglio questi giorni di pausa da tutto.

Come viaggiare con un cane – in auto

Viaggiare con il nostro cane può essere un'esperienza splendida che però deve essere gestita con intelligenza, se decidiamo di partire in auto dobbiamo assicurarci innanzitutto che il nostro amico a 4 zampe sia abituato ad essere trasportato su questo mezzo: se non è così iniziamo a fare qualche viaggio molto breve prima della data di partenza, portandolo ad esempio in luoghi che possano piacergli molto, come un parco o un bosco o casa di qualcuno a cui è affezionato, questo gli permetterà di avere un bel ricordo dell'auto. Quanto a ‘dove mettere il cane', è possibile optare per il bagagliaio (non di una berlina ovviamente) se sufficientemente spazioso, altrimenti potrebbe vivere molto male l'esperienza. Se ci sceglie di far viaggiare il cane nei sedili posteriori si consiglia invece di acquistare una cintura di sicurezza specifica per cane da agganciare non ad un collare, ma ad una pettorina (in caso di frenata, un cane agganciato ad un collare potrebbe morire). Evitare in ogni caso di permettere al cane di muoversi liberamente tra i sedili anteriori, per la sicurezza di tutti. Esistono inoltre dei trasportini specifici, kennel, pensati per le auto: in questo caso è necessario assicurarci prima, in casa, che il nostro cane abbia piacere a restare chiuso lì dentro, diversamente il viaggio potrebbe trasformarsi in un incubo. Una volta in viaggio, il consiglio è di effettuare una sosta almeno ogni due ore così da far passeggiare il cane e dargli da bere: se un cane vomita in auto, evitiamo di dargli da mangiare prima di partire.

Come viaggiare con il cane – in nave

Le navi ormai accettano volentieri i nostri cani, anche se spesso vietano l'accesso alle zone al chiuso. In questi casi dobbiamo evitare di far passeggiare il cane sui ponti in cui batte il sole: sono di metallo e i cuscinetti delle zampe potrebbero scottarsi rendendo il resto delle vacanze un inferno. Personalmente sconsiglio di mettere i cani nelle gabbie messe a disposizione perché spesso sono in luoghi molto caldi e in questi casi il colpo di calore (e la morte) potrebbe insorgere rapidamente: in nave non dobbiamo mai lasciare solo il nostro cane, le temperature sono troppo alte. Non dimentichiamoci di dargli da bere e farlo passeggiare all'ombra per poter fare i bisogni.

Come viaggiare con il cane – in treno

È possibile viaggiare anche in treno con il nostro cane, in questo caso l'ideale è posizionarlo in zone il meno possibile di passaggio poiché non tutti i cani accettano di buon grado i piedi ravvicinati degli altri viaggiatori. Posizionare a terra una cuccia che lui conosce, lo aiuta a rilassarsi e sentirsi più ‘a casa'. Ad ogni fermata del treno, si consiglia di scendere per permettere al cane di fare eventuali bisogni e dargli acqua.

Come viaggiare con il cane – in aereo

I nostri cani sono ammessi con noi in aereo a seconda del peso, questo è da verificare con la compagnia area perché varia, e possono anche viaggiare in stiva. In quest'ultimo caso, per i cani può essere molto stressante il viaggio al punto da portarli a farsi male nel tentativo di fuggire dalla gabbia in cui vengono trasportati, inoltre l'areo sarebbe da evitare se la vacanza non è più lunga di due settimane: il trauma per il cane potrebbe essere eccessivo.

Introdurre il cane nell'alloggio delle vacanze

Una volta raggiunta la struttura in cui alloggeremo, il consiglio è di permettere al cane di perlustrarla in totale libertà e per tutto il tempo che reputa necessario: accompagnamolo nelle varie stanze e mostramogli la cuccia e dove abbiamo intenzione di posizionarla, questo gli permetterà di capire che si tratta di una nuova casa. Si sconsiglia caldamente di lasciare solo il cane subito dopo essere arrivati nell'alloggio (a meno che non sia davvero molto abituato a viaggiare con noi), la novità e la nostra assenza potrebbero farlo sentire abbandonato. Che fare? Una volta visitata l'intera abitazione, rilassiamoci per qualche ora insieme a lui, poi portiamolo a fare un giro e quando rientriamo restiamo ancora con lui: facciamogli vedere che disfiamo le valigie. Quando si decide di uscire senza cane, il consiglio è di mettere in pratica il rituale utilizzato in casa prima di uscire.

Cani in spiaggia – che fare

Andare con il nostro cane in spiaggia è bellissimo, ma non tutti i cani sono portati per un simile ambiente: alcuni soffrono troppo il caldo altri non riescono a gestire la presenza ravvicinata di altre persone. Valutiamo sempre la possibilità di lasciare il cane in casa (se stare da solo non gli crea problemi) e di portarlo fuori tre volte al giorno proprio come faremmo in città. Diversamente se il cane si trova bene in spiaggia, ricordiamoci di predisporre sempre una zona d'ombra e acqua a disposizione: se il cane ansima costantemente e sbava, va portato immediatamente al fresco, anche in questo caso il colpo di calore è sempre dietro l'angolo.

Cane al ristorante e agli apertivi – che fare

Evitiamo di portare il cane al ristorante con noi se non è già abituato. Se il ristorante ha spazi ampi, non c'è molta gente e i cani sono ben accolti, le vacanze potrebbero il momento ideale per insegnare al cane come stare con noi a cena fuori: anche in questo caso non dimentichiamo di portare con noi l'acqua per lui.

In generale il concetto è creare una vita il più possibile simile a quella che facciamo a casa nostra, i cani sono infatti molto abitudinari. L'ideale sarebbe contattare un educatore cinofilo molto prima di partire per le vacanze per capire come gestire al meglio le ferie permettendo al nostro cane di essere in grado di gestire le diverse situazioni che potrebbe incontrare. Se invece il nostro cane è già abituato a viaggiare con noi, non possiamo che goderci insieme questi meritati giorni di relax.