rifiuto solido diventa liquido

Non solo inquinamento e danni ambientali: la tendenza per il futuro è sempre più quella di lasciarsi alle spalle un passato di discariche ed inceneritori, nel tentativo di trasformare i rifiuti  in una risorsa green piuttosto che in un ingombro di difficile smaltimento che grava come una spada di Damocle sul destino del nostro Pianeta e sulla sorte delle generazioni che verranno. Una strada che si sta aprendo verso numerose opportunità che, fino a qualche anno addietro, potevano sembrare null'altro che pura fantascienza: pochi giorni fa riportavamo l'esempio degli autobus di Oslo alimentati a spazzatura, oggi è la volta di un nuovo macchinario dalle innumerevoli virtù, in grado di far fronte a due grandi problemi con la medesima operazione. Da una parte c'è la questione dell'oro blu, risorsa primaria e fondamentale troppo spesso sprecata nei Paesi occidentali a fronte della sua scarsezza in molti territori del mondo, dall'altro c'è il problema dello smaltimento dei rifiuti: nel mezzo c'è la possibilità di ricavare acqua dagli scarti alimentari. Come? Grazie al sistema Eco-Wiz.

Trasformare in 24 ore gli avanzi di cibo in un liquido del tutto cristallino, inodore e che non lascia residui: praticamente in acqua, con la sola differenza che tale risorsa idrica non sarà potabile ma perfettamente utilizzabile nell'ambito dell'irrigazione, grazie alle sue proprietà fertilizzanti, di lavaggi e pulizie e per numerosi servizi. Il tutto grazie ad una tecnologia che crea le condizioni ottimali di areazione, umidità e temperatura, affinché i batteri possano lavorare alla decomposizione degli scarti di derivazione alimentare in una modalità molto più rapida di quanto consentito dalle condizioni naturali senza che il suolo o le acque sotterranee corrano il rischio di essere contaminate. Un'eco-invenzione in grado di "regalare" fino a mille litri d'acqua per ogni tonnellata di rifiuti: una meraviglia dell'innovazione creata in Corea e perfezionata a Singapore grazie ad un investimento di 380 000 dollari. Proprio nella repubblica del Sud Est asiatico, Eco-Wiz ha già fatto sperimentare i suoi benefici a numerosi alberghi e sedi istituzionali che hanno installato il macchinario: con i suoi costi di acquisto o affitto ammortizzabili nell'arco di due anni, presenta vantaggi non solo ambientali ma anche economici. Finalmente in arrivo anche in Italia potrebbe essere impiegato per grandi strutture ma anche, addirittura, per i condomini, offrendo il suo potenziale per avere più acqua ed eliminare buona parte dei rifiuti.