1.146 CONDIVISIONI

Giornata mondiale dei cani in ufficio: i benefici di Fido al lavoro

Oggi è la Giornata mondiale dei cani in ufficio conosciuta come “Take your dog to work day” che permette ai proprietari di cani di avere Fido in ufficio con loro. Ma è davvero piacevole per il nostro amico a 4 zampe venire con noi a lavoro? Ecco in quali casi è meglio evitare e come dovremmo comportarci per assicurarci che stia bene.
1.146 CONDIVISIONI
I benefici dei cani in ufficio
I benefici dei cani in ufficio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Cani, istruzioni per l'uso: per capire cosa pensano e dicono e come renderli felici

Oggi è la Giornata mondiale dei cani in ufficio, o per meglio dire il “Take your dog to work day”. Si tratta di una giornata lavorativa speciale per tutti coloro che possono portare Fido a lavoro. L'idea di questo evento mondiale, al quale partecipano le aziende che hanno dato adesione, nasce nel 1999 per volontà del gruppo Pet Sitter International (PSI) del Regno Unito e ha come obiettivo sensibilizzare i datori di lavoro al fine da permettere ai proprietari di non lasciare il cane a casa, ma di portarlo a lavoro.

Il motivo di questa proposta non sarebbe solo un ‘capriccio' di coloro che convivono con un 4 zampe, ma avrebbe riscontri anche sulla produttività di tutti i dipendenti. A dimostrarlo è uno studio realizzato dalla American Pet Products Association secondo la quale decine di milioni di americani credono che il cane in ufficio:

  • incrementi il potenziale creativo dei lavoratori
  • funga da collante tra i dipendenti
  • crei un ambiente più produttivo
  • agevoli una buona relazione tra il capo e i colleghi

La presenza del cane pone il proprietario in uno stato emotivo positivo che lo porta ad impegnarsi ancor di più sul luogo di lavoro, sia a livello qualitativo che quantitativo. Ovviamente non tutti i cani hanno le competenze o l'interesse di condividere la giornata in ufficio, quindi è sempre importante saper valutare se sia il caso di portarsi Fido a lavoro o se lasciarlo riposare a casa: spesso siamo convinti che il nostro cane voglia stare con noi sempre e comunque e ovunque, ma non il discorso non vale per tutti, alcuni potrebbero aver difficoltà a gestire gli spazi e i limiti ovvi che comporta un luogo di lavoro, soprattutto se lo portate con voi solo oggi, mentre di solito lo lasciate a casa. I cani sono molto abitudinari, quindi una giornata in ufficio potrebbe rivelarsi piacevole per voi, ma stressante per lui.

In ogni caso, ecco alcune regole da rispettare se il vostro cane viene con voi in ufficio:

  • Assicuratevi che tutti siano d'accordo con la presenza di Fido
  • Rendete sicuro il luogo di lavoro, togliendo piante velenose e nascondendo i fili elettrici
  • Accertatevi che Fido sia in grado di rilassarsi in ufficio
  • Ogni due ore accompagnate Fido a fare un giro fuori dall'edificio così che possa fare i bisogni
  • Lasciate a disposizione l'acqua
  • Predisponete una cuccia protetta e non in un punto di passaggio
  • Pulite prima di andare via
  • Non obbligate chi non ne ha interesse ad interagire con Fido

[Foto copertina di Jeremy Keith]

1.146 CONDIVISIONI
Zeina nasce a Genova dove vive finché non decide di iniziare a girare in cerca della sua strada e così Roma, Milano, Brema e poi ancora Milano. Dopo aver concluso il percorso di studi che l'ha portata ad ottenere una Laurea Magistrale e aver lavorato nel campo della produzione televisiva, del marketing e delle agenzie pubblicitarie, adesso vive le sue giornate da giornalista scrivendo di Mondo Animale e Natura, realizzando video, conducendo una sua trasmissione radiofonica su una delle principali FM italiane e trascorrendo il suo tempo in mezzo ai cani (e ai loro proprietari), visto che è anche Educatrice Cinofila SIUA. Il suo compagno di vita è Teseo, un quattrozampe greco salvato a Naxos, in Grecia.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Cani, istruzioni per l'uso: per capire cosa pensano e dicono e come renderli felici
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni