Un enorme esemplare di pesce luna (Mola mola) è stato trovato spiaggiato sulle coste dell'Oregon, probabilmente ucciso dall'impatto con una nave. L'animale è stato immortalato dalla fotoreporter Mary Waterhouse, che si è imbattuta nella sua carcassa durante una passeggiata sull'affascinante spiaggia di Cannon Beach, città statunitense molto apprezzata dagli amanti del mare. Mentre era impegnata nel fotografare l'imponente faraglione di 72 metri chiamato Haystack Rock, uno dei più alti al mondo e tra le principali attrazioni di Cannon Beach, ha notato una macchia gigantesca sulla sabbia, il corpo dello sfortunato pesce luna.

“È stato davvero sorprendente”, ha commentato la Waterhouse sulle pagine di OregonLive. Del resto l'esemplare spiaggiato era lungo più di due metri; non il massimo per questa specie, ma indubbiamente di dimensioni ragguardevoli. I pesci luna, che vivono anche nel Mar Mediterraneo, sono infatti i pesci ossei più grandi del pianeta, e possono superare i tre metri di lunghezza per quattro di altezza (pinne comprese), con un peso stimato superiore alle 2,2 tonnellate. Gli squali balena, che possono arrivare a 14 metri di lunghezza per 18 tonnellate di peso, sono infatti pesci cartilaginei. Esistono al mondo soltanto cinque specie di pesci luna (curiosamente sono chiamati ‘sunfish' in inglese, pesci sole), dei quali l'ultima, il Mola tecta, è stata scoperta solo di recente da un un'equipe internazionale di biologi marini e genetisti, coordinata dall'Università Murdoch di Perth, Australia.

La biologa marina Jessica Miller dell'Università Statale dell'Oregon ha sottolineato che è molto insolito trovare un pesce luna spiaggiato, e lungo la costa dell'Oregon non ne ha mai visti. Poiché dall'esemplare di Cannon Beach fuoriesce del sangue dalla bocca, la scienziata ipotizza una possibile collisione con un'imbarcazione. Del resto questi maestosi pesci, che producono più tre milioni di uova, più di qualunque altro vertebrato, amano stazionare sulla superficie, e non di rado si incontrano durante le uscite di whale watching o magari affacciandosi semplicemente da un traghetto.

[Credit: Mary Waterhouse/OregonLive]