Cani e gatti come regali di Natale
in foto: Cani e gatti come regali di Natale

[Foto da Wikipedia.org]

Il periodo natalizio rappresenta per molti italiani il momento giusto per regalare un cucciolo di cane o di gatto. Purtroppo non sempre offrire in dono una vita è però la scelta migliore.

Una condanna natalizia

Migliaia sono i cuccioli che ogni anno vengono acquistati online o nei negozi per essere messi sotto l'albero, se ne contano in totale più di 16.000 quest'anno, fa sapere l'Associazione Italiana per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente (AIDAA). Una cifra in netto calo rispetto agli anni passati, si parla di -20%, ma non basta. Ogni anno, conferma la LAV, vengono abbandonati 50.000 cani e 80.000 gatti, numeri da brividi che rendono evidente quanto sia necessario riflettere prima di optare per l'acquisto o l'adozione di un animale domestico.

Responsabilità, rinunce e spese

Un animale domestico regala molte emozioni ma è anche una responsabilità
in foto: Un animale domestico regala molte emozioni ma è anche una responsabilità

Vivere con un animale è un'esperienza totalizzante, che arricchisce lo spirito e ci permette di emozionarci ed essere felici. È rinomata la capacità che hanno cani e gatti di farci sorridere anche nei momenti più tristi. Ma non dobbiamo essere ipocriti. Essere legalmente proprietari di un animale domestico significa anche avere maggiori responsabilità, rinunce e spese. Ad esempio per i cani ogni anno servono circa 60 euro per l'assicurazione, almeno 60 euro per la vaccinazione (per i cuccioli inizialmente sono molte di più e comprendono anche il chip e l'iscrizione all'anagrafe canina), senza contare eventuali malattie o influenze, quindi farmaci. A queste spese, dobbiamo aggiungere quelle per gli antiparassitari, almeno 50 euro, stessa cifra per il trattamento per la filariosi, che sia puntura o pastiglia masticabile. C'è poi chi opta per la sterilizzazione, certo è un costo una tantum, ma comunque considerevole. Contiamo poi il prezzo del cibo, guinzagli, pettorine, collari e cucce ed è evidente perché regalare un essere vivente potrebbe avere risvolti negativi per chi lo riceve.

Anime gemelle

Questo investimento economico non è certo un peso per un buon proprietario. Chiunque abbia una passione è consapevole di dove spendere tempo, forze e denaro per poterla vivere e ogni privazione è in realtà un piacere. Ma non tutti sono dello stesso parere. Ecco perché sarebbe sempre meglio lasciare ad un futuro proprietario il compito, ma soprattutto il piacere, di trovare il proprio cane o gatto, nel momento e nel luogo più adatto. Come accade per le amicizie o gli amanti, anche per i cani o i gatti scegliere è una questione di pelle. Una fotografia di un annuncio su un social network, un ritrovamento in autostrada, un incrocio di sguardi decisivo: ognuno di questi momenti sarà l'inizio di una lunga storia d'amore che stravolgerà, positivamente, la nostra vita e che rimarrà impresso nella nostra memoria per sempre. Ma dobbiamo volerlo.

Negozi, online, allevamenti, canili o gattili

Scegliere il nostro futuro amico a 4 zampe è emozionante
in foto: Scegliere il nostro futuro amico a 4 zampe è emozionante

Il passato di un cane determina il suo futuro. Ecco perché è consigliabile preferire i cani di allevamento o canile, rispetto a quelli dei negozi o dei siti internet. Poter osservare con i propri occhi come abbia vissuto il nostro cucciolo una volta nato, come abbia vissuto la madre e il tipo di interazione che ha avuto con lei, ci aiuta ad immaginarci che compagno avremo da grande: la madre è la più grande responsabile della formazione di un essere vivente, soprattutto di un cane o un gatto. Se osservando un allevamento possiamo farci un'idea di come vengano trattati i nostri futuri amici a 4 zampe, non possiamo dire la stessa cosa di un negozio o di un sito internet. Per quanto riguarda i rifugi (canili o gattili), i vantaggi sono molti, innanzitutto la grande fortuna di poter salvare una vita da un triste destino. Abbiamo inoltre la possibilità di confrontarci con chi è del mestiere, volontari o dipendenti che siano, che conoscono le esperienze che ha vissuto il nostro futuro coinquilino e sono in grado di dirci se sia o meno adatto al stile di vita al quale vogliamo introdurlo.

La scelta della razza

Capire quale sia la razza migliore per noi è fondamentale
in foto: Capire quale sia la razza migliore per noi è fondamentale

[Foto di Duccio Moon]

Spesso chi preferisce un cane di razza ad un meticcio, sceglie più per questioni estetiche che caratteriali. È un errore comune, capita di regalare un Beagle ad una nonna o un Border Collie a qualcuno che vive in città e ha poco tempo per fare attività. Ogni razza è stata selezionata per dar vita a soggetti con predeterminati interessi e disinteressi. Questo significa che esistono cani selezionati per la guardia, altri per stare in famiglia, altri ancora per svolgere lavori: non significa che siano limitati a ciò per cui sono stati creati, ma che le loro preferenze non potranno essere negate. È inutile lamentarsi perché il proprio Golden Retriever raccoglie i sassi, è inutile lamentarsi perché il proprio Labrador ha la passione per l'acqua così come è inutile lamentarsi se il il proprio Pastore Tedesco fa la guarda. Sicuramente attraverso l'educazione possiamo fare in modo che queste caratteristiche di razza possano esprimersi positivamente senza diventare un problema, ma sarebbe molto più semplice informarsi prima per essere più consapevoli di quelli che saranno i desideri del nostro amico, per non pretendere che cambi completamente la sua natura.