476 CONDIVISIONI
20 Febbraio 2015
10:46

Dilatazione e torsione gastrica nel cane: cosa fare e come prevenirla

La sindrome della dilatazione-torsione gastrica può essere prevenuta grazie a piccole attenzioni e riconosciuta attraverso sintomi molto chiari. Osservare il proprio cane è il miglior modo per evitare brutte conseguenze.
476 CONDIVISIONI
La sindrome della dilatazione torsione gastrica è estremamente pericolosa
La sindrome della dilatazione torsione gastrica è estremamente pericolosa
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Cani, istruzioni per l'uso: per capire cosa pensano e dicono e come renderli felici

[Foto di Amy]

Tutti i proprietari di cani sanno che devono fare molta attenzione ad una sindrome che colpisce in particolar modo quelli di grossa taglia: la dilatazione-torsione gastrica.

Dilatazione e torsione

Quella della dilatazione-torsione gastrica, conosciuta anche come GDV (Gastric Dilatation-Volvulus), è una sindrome molto pericolosa che richiede un immediato intervento del medico veterinario, non si cura da sé e può essere mortale se non risolta in tempi stretti. Come dice il nome stesso, si tratta di una dilatazione rapida che può comportare la torsione dello stomaco fino a 180° e un successivo gonfiore di quest'ultimo che porta l'animale alle morte per emorragie, crisi cardiache o insufficienza respiratoria. Ovviamente tutto questo può essere evitato se il cane viene portato tempestivamente dal veterinario.

Di corsa dal veterinario

Lo stomaco gira su se stesso e inizia a gonfiarsi
Lo stomaco gira su se stesso e inizia a gonfiarsi

[Foto da Wikipedia.org]

Qui il medico può optare per diverse procedure che variano a seconda della gravità del caso. Il primo intervento possibile prevede l'inserimento di un agocannula nello stomaco. La pressione di questo permette la fuoriuscita dell'aria contenuta nello stomaco, proprio come accade con i palloncini. Una volta sgonfiato l'organo, il veterinario può procedere, con l'utilizzo di una sonda gastrica, con la rimozione dei liquidi e dei solidi presenti nello stomaco del cane. Se la situazione dovesse essere più grave, quindi non solo dilatazione, ma anche torsione, il veterinario deve fare in modo di riportare lo stomaco al suo status naturale, quindi praticamente “srotolarlo”. Per far questo bisogna intervenire chirurgicamente attraverso una laparotomia che permette di svuotare lo stomaco e riposizionarlo. Ma non finisce qui. Onde evitare successivi episodi di torsione, lo stomaco viene suturato con la parete addominale, questo intervento si chiama gastropessi.

Sintomi

Molti sono i sintomi che possono aiutarvi a capire che il vostro cane ha bisogno di voi:
– è agitato
– ansima
– la salivazione è abbondante
– tenta di vomitare più volte, senza successo
– l'addome inizia a gonfiarsi
– beve molta acqua

Prevenire è meglio che curare

La miglior cura è la prevenzione
La miglior cura è la prevenzione

[Foto di Craig Damlo]

Molte sono le razze predisposte a questa sindrome e tendenzialmente sono di taglia grande o medio grande. Tra questi, per citarne alcuni, Alano Tedesco, Weimaraner, Dobermann, Pastore Tedesco, Boxer, Labrador Retriever e Golden Retriever. Dilatazione e torsione sono dovute ad un movimento irregolare dello stomaco pieno che lo porta a girarsi su stesso. Per evitare questo, è consigliabile:
– dividere la pappa in almeno due pasti
– evitare assolutamente l'attività fisica dopo il pasto
– se il cane mangia troppo in fretta, acquistare ciotole realizzate appositamente per permettere al cane di nutrirsi con più calma (piuttosto suddividere il pasto in più momenti)
– l'acqua deve essere a temperatura ambiente, quindi mai fredda
In generale, se avete in programma una gita, un'uscita movimentata o anche solo se sapete dell'arrivo in casa di un amico al quale il vostro cane farà molte feste saltando, evitate di somministrare la pappa, non morirà di fame. Il vostro cane può evitare o sopravvivere a questa brutta esperienza solo grazie al vostro aiuto, osservate sempre i vostri cani e se qualcosa non vi torna, chiamate immediatamente il vostro veterinario. È sempre meglio una telefonata in più, che una in meno.

476 CONDIVISIONI
Zeina nasce a Genova dove vive finché non decide di iniziare a girare in cerca della sua strada e così Roma, Milano, Brema e poi ancora Milano. Dopo aver concluso il percorso di studi che l'ha portata ad ottenere una Laurea Magistrale e aver lavorato nel campo della produzione televisiva, del marketing e delle agenzie pubblicitarie, adesso vive le sue giornate da giornalista scrivendo di Mondo Animale e Natura, realizzando video, conducendo una sua trasmissione radiofonica su una delle principali FM italiane e trascorrendo il suo tempo in mezzo ai cani (e ai loro proprietari), visto che è anche Educatrice Cinofila SIUA. Il suo compagno di vita è Teseo, un quattrozampe greco salvato a Naxos, in Grecia.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Cani, istruzioni per l'uso: per capire cosa pensano e dicono e come renderli felici
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni