Dal gennaio scorso circola in Rete il curioso filmato che mostrerebbe un alieno rientrare a bordo del suo disco volante. La scena si sarebbe svolta nella località di Târgovişte in Romania. I fotogrammi non aiutano molto l’analisi, perché al solito la risoluzione è piuttosto scarsa. La fonte originale è un filmato caricato su YouTube nel canale “Alien Unlesh”, il 2 gennaio 2018.

Il mito intramontabile dei Grigi

Ci sono cose che difficilmente spariranno nella mitologia ufologica, specialmente la forma classica dei dischi volanti e l'aspetto fisico dei suoi equipaggi, per lo più smilzi umanoidi dalla testa sproporzionata e la pelle grigia. Non è ancora ben noto, ma tutti questi elementi hanno un'origine molto terrena e ben documentata. L’essere che si vede salire sulla scaletta del velivolo corrisponde grosso modo ad un modello molto diffuso nella mitologia ufologica: quello degli alieni Grigi. Questa razza aliena ha un’origine che si potrebbe far risalire alla fine del XIX Secolo, quando uno dei padri della fantascienza H. G. Wells, si inventa degli esseri bassi dalla testa sproporzionata, descrivendoli come umani provenienti dal futuro. Il modello verrà ripreso successivamente, fino a ispirare l’ufologia, dall’Ufo crash di Roswell al primo caso di “abduction” (rapimento da parte di alieni) dei coniugi Hill. Ormai è ampiamente documentata l’origine fantasiosa di questi esseri, partoriti dalla mente di un genio della letteratura.

Effetti speciali del terzo tipo

Un indizio importante sulla scarsa attendibilità del filmato protrebbe essere il canale stesso in cui viene caricato, dedito a numerosi filmati chiaramente realizzati in Cgi (effetti speciali in post-produzione), un genere di video di cui trattiamo spesso. Altri indizi importanti della falsità del filmato possono notarli tutti: basta dare un’occhiata all’andatura, che non cambia quando l’essere sale la scaletta del disco volante; infine, l’ombra della scala è ben visibile, ma non quella del mezzo sovrastante, molto curioso. Il modello ricalca grosso modo quello utilizzato dall’autore del filmato per altri video più chiaramente in Cgi.