Il Viagra, principale nome commerciale del citrato di sildenafil, è il più famoso e diffuso farmaco per trattare la disfunzione erettile; non a caso è conosciuto anche col soprannome di “pillola blu dell'amore”. Dal punto di vista farmacologico fa parte della famiglia dei cosiddetti inibitori delle 5 fosfodiesterasi (iPDE5); in parole semplici, il Viagra inibisce un enzima associato alla muscolatura liscia dei corpi cavernosi del pene e favorisce la vasodilatazione, garantendo un maggior afflusso di sangue e dunque un'erezione più “vigorosa”. In Italia i farmaci contenenti il principio attivo sildenafil possono essere acquistati con ricetta medica ripetibile valida per 6 mesi, vanno solitamente assunti un'oretta prima del rapporto sessuale e possibilmente a stomaco vuoto. Il Viagra è un farmaco sicuro, tuttavia, come tutti i medicinali, presenta effetti collaterali e indesiderati (che non tutti manifestano), oltre ad alcune controindicazioni e interazioni. Vediamo quali sono.

Effetti collaterali e indesiderati del Viagra

Come ogni altro medicinale anche il Viagra non è scevro dal rischio di scatenare una reazione allergica nei soggetti predisposti. I sintomi spaziano dalla difficoltà respiratoria al gonfiore di viso, labbra e gola, comprendendo anche serie eruzioni cutanee con esfoliazione, benché siano piuttosto rare. Tra gli effetti indesiderati più comuni vi è sicuramente il mal di testa, che colpisce più del 10 percento dei pazienti che assumono Viagra. Altri sintomi comuni sono la nausea, le vampate di calore, problemi di digestione, disturbi visivi e congestione nasale. Meno comuni l'arrossamento degli occhi, la sensibilità alla luce, le palpitazioni cardiache, il reflusso gastroesofageo, dolore toracico, perdita di sangue da naso e urine, angina, ipotensione, sanguinamento rettale e vertigini. Ancor più rari sono invece il sangue nel liquido seminale, visione doppia, svenimento e sensibile riduzione dell'udito. Sono stati registrati anche casi di ictus, infarto e morte improvvisa, ma nella stragrande maggioranza dei casi si trattava di persone con precedenti problemi cardiovascolari. Normalmente gli effetti collaterali del Viagra sono poco intensi e di breve durata.

Controindicazioni e interazioni

Poiché il Viagra agisce come un vasodilatatore, il suo utilizzo è assolutamente sconsigliato nei pazienti che assumo farmaci a base di nitrati, poiché possono potenziare enormemente l'effetto ipotensivo e innescare uno shock fatale. Qualunque sia la durata dell'azione (breve o lunga) e la forma di somministrazione (iniettabile, sublinguale etc etc), i nitroderivati non debbono essere associati al sildenafil. Per questo stesso motivo i pazienti ad alto rischio coronarico dovrebbero evitarlo; in caso di infarto il trattamento con i nitroderivati metterebbe infatti seriamente a repentaglio la vita. Andrebbe evitato anche da chi assume specifici antimicotici e farmaci alfalitici per trattare l'ipetrofia prostatica, oltre che da chi soffre di problemi pressori oculari e altre patologie dell'occhio. L'uso del farmaco va attentamente valutato col medico nei pazienti con deformazione anatomica del pene e in quelli affetti da malattie che predispongono al priapismo, come l'anemia falciforme e la leucemia. Erezioni prolungate e dolorose sono infatti un altro possibile effetto indesiderato. Naturalmente è sempre doveroso segnalare al proprio medico curante le terapie che si stanno seguendo, onde evitare qualunque potenziale interazione dannosa per la salute. Il farmaco interagisce anche con l'alcol e altre sostanze.