Credit: Bryan Fry
in foto: Credit: Bryan Fry

Scoperta una nuova specie di serpente velenoso in Australia, un elapide appartenente allo stesso genere dei curiosi serpenti soprannominati “bandy bandy”, come il Vermicella annulata. Lo ha classificato un team di erpetologi dell'Università del Queensland, dopo aver condotto una spedizione scientifica nell'area di Weipa, sulla costa occidentale della penisola di Capo York. Gli studiosi, coordinati dal professor Bryan Fry, docente presso l'ateneo di Brisbane, erano a Weipa per studiare i serpenti marini, quando nei pressi di una miniera di bauxite – una delle principali attività economiche di questa parte dell'Australia – hanno visto un esemplare di bandy bandy su un blocco di cemento.

“I bandy bandy sono serpenti scavatori – ha dichiarato il professor Fry – quindi Freek Vonk del Naturalis Museum e io siamo rimasti sorpresi quando l'abbiamo trovato su un blocco di cemento vicino al mare, dopo essere tornati da una notte di avvistamenti di serpenti marini”. L'esemplare individuato, che era finito sul blocco di cemento per caso, non era tuttavia un bandy bandy già noto alla scienza, ma apparteneva a una specie completamente sconosciuta. “Dall'analisi della mia allieva Chantelle Durez è emerso che il bandy bandy era di una nuova specie, visivamente e geneticamente diversa da quelle che si trovano sulla costa orientale australiana e nelle aree interne”.

Credit: Bryan Fry
in foto: Credit: Bryan Fry

Dopo le analisi morfologiche e l'esame del DNA mitocondriale, che hanno rilevato diverse affinità con le specie Vermicella intermedia e Vermicella multifasciata, gli scienziati australiani hanno deciso di classificarlo col nome scientifico di Vermicella parscauda. Nell'area di Weipa gli studiosi ne hanno trovato un altro nel proprio habitat naturale e un terz più sfortunato, ucciso su una strada da una macchina. Altri tre sono stati invece identificati grazie a fotografie di repertorio e a collezioni museali, nelle quali erano stati erroneamente classificati come bandy bandy già noti.

Credit: Bryan Fry
in foto: Credit: Bryan Fry

Benché si tratti di una specie appena scoperta, per Fry e colleghi questo serpente è già minacciato di estinzione, in particolar modo a causa della distruzione del suo habitat naturale dalle miniere di bauxite. Il rischio non è solo quello di perdere una specie importante per l'ecosistema locale, ma anche un potenziale farmaco rivoluzionario. Il veleno dei serpenti è infatti ampiamente studiato in ambito clinico, dato che diverse ricerche hanno individuato al suo interno preziose molecole in grado di contrastare ipertensione, diabete e cancro. I dettagli sulla nuova specie di serpente bandy bandy sono stati pubblicati sulla rivista scientifica specializzata Zootaxa.

[Credit: Bryan Fry]