small_110321-180704_to021210est_1387

Cosa è accaduto quando si è formato il nostro pianeta? Grazie ad alcuni dati si hanno risposte più o meno certe in merito a determinati argomenti, per altri si dubita ancora; ad esempio, è cosa piuttosto nota che quando si è venuto a creare il nucleo, tutti i metalli, preziosi e pesanti, sono finiti assieme al ferro fuso e alle rocce ancora calde e fluide, nel cuore più profondo della Terra.

Tra questi anche l'oro: se fosse possibile estrarre dal centro della terra tutto il prezioso metallo, si potrebbe coprire l'intero globo con uno strato spesso ben quattro metri. Come spiegare, allora, il fatto che questo sia presente sulla superficie terrestre migliaia di volte in più a quanto previsto dalle teorie scientifiche? I ricercatori dell'Università di Bristol Matthias Willbold e Tim Elliot hanno concluso che è stato il bombardamento di meteoriti a cui è stata sottoposta la Terra dopo la sua formazione a fare in modo che anche alcuni metalli preziosi, come oro e platino, trovassero un'altra collocazione non troppo in profondità; i risultati del loro studio sono stati pubblicati su Nature.

Una vera e propria pioggia d'oro, dunque, che duecento milioni di anni dopo la formazione della Terra avrebbe provveduto a creare un un "ornamento" degno di questo nome per il nostro pianeta che, ormai freddo, ha trattenuto in superficie il biondo metallo senza farlo precipitare all'interno del nucleo. La teoria è stata accertata grazie all'accurata analisi degli studiosi su alcune rocce provenienti da una regione della Groenlandia chiamata Isua, risalenti a 3.8 miliardi di anni fa e che non hanno avuto contatto con i meteoriti provenienti dal cosmo: la differenza di composizione con i frammenti appartenenti a zone in cui si ci sono giacimenti di oro è notevole, al punto da confermare questa teoria.

Per la verità, solo una parte piccolissima dei meteoriti che bersagliarono la Terra, e che crearono i crateri che tutti conosciamo sulla Luna, era composta da oro e platino: per la maggior parte si trattava di materiali che hanno comunque contribuito notevolmente a modificare la superficie del nostro pianeta. L'oro si è preoccupato soprattutto di renderla più bella; non ugualmente in ogni luogo perché, come tutte le cose preziose, si fa cercare.