Credit: Andrea Centini
in foto: Credit: Andrea Centini

Martedì 16 luglio potremo ammirare nel cielo una magnifica eclissi di Luna parziale, un imperdibile spettacolo astronomico che inizierà la sera, culminerà attorno alle 23:30 e si concluderà alle prime ore di mercoledì 17. Il fenomeno sarà perfettamente visibile dall'Italia. Un'eclissi lunare parziale si concretizza quando durante l'allineamento tra Sole, Terra e Luna, il cono d'ombra proiettato dal nostro pianeta oscura solo parzialmente il disco del satellite, che prende così un caratteristico colore rossastro. Non è un caso che alcune popolazioni – come quelle anglosassoni – chiamino le eclissi lunari “lune di sangue”. Le eclissi di Luna, che possono essere totali o parziali, si verificano sempre in occasione del plenilunio; a luglio prende il nome di “Luna Piena del Cervo”, per via del calendario lunare dei nativi americani algonchini (in questo mese iniziano a ricrescere le corna dei cervi, che cadono e ricrescono ogni anno).

Quando vedere l'eclissi di Luna parziale

Come indicato, l'affascinante evento astronomico si verificherà la sera del 16 luglio, quando il nostro satellite entrerà nel cono di penombra alle 20:44 circa in Italia (18:44 UTC). Il contatto con il cono d'ombra, che sancisce l'inizio della vera e propria eclissi lunare, si verificherà alle 22:01, mentre il picco massimo verrà raggiunto alle 23:30. In quel momento il disco lunare apparirà ampiamente oscurato dall'ombra della Terra, presentandosi in parte rossastro e in parte bianco-giallognolo. Superato il picco inizierà la fase di uscita dal cono d'ombra, che avverrà a 00:59 di mercoledì 17 luglio. La Luna abbandonerà il cono di penombra della Terra esattamente un'ora e diciotto minuti dopo, riprendendo il caratteristico colore con cui siamo abituati a vederla. C'è da tenere presente che la Luna sorgerà a Sud Est alle 20:36 (ora di Roma), dunque in Italia il fenomeno sarà visibile nella sua interezza. Nelle città più occidentali come Torino, Cuneo e Novara la Luna sorgerà poco dopo le 21:00, quando il satellite sarà nella penombra terrestre già da un po', tuttavia la “vera” eclissi inizia al contatto con l'ombra, quindi tutti potremo ammirarla dall'inizio alla fine.

Congiunzione astrale con Saturno

L'eclissi di Luna parziale del 16 luglio sarà impreziosita da una splendida congiunzione astrale con Saturno. Il “Signore degli Anelli”, infatti, sarà visibile un po' più a destra e in alto della Luna, sotto la stella Albaldah o Pi sagittarii. Entrambi gli oggetti celesti saranno “incastonati” nella spettacolare costellazione del Sagittario. Individuare il pianeta non sarà difficile, dato che rispetto agli astri circostanti la sua luce non brilla.