147 CONDIVISIONI
22 Agosto 2018
16:00

Trasfusioni, negli enzimi del nostro intestino la soluzione per ottenere sangue per tutti

Ricercatori canadesi dell’Università della British Columbia hanno scoperto un gruppo di enzimi in grado di trasformare il sangue di tipo A o B in sangue di tipo 0. Poiché il tipo 0 può essere donato a tutti si tratta di una scoperta rivoluzionaria nel campo delle trasfusioni. Gli enzimi sono stati identificati nei batteri del microbioma intestinale umano.
A cura di Andrea Centini
147 CONDIVISIONI

Scoperti enzimi in grado di trasformare il sangue di tipo A o B in tipo 0, cioè in quello ‘universale' che può essere donato a tutti, di conseguenza le emergenze per le trasfusioni potrebbero presto diventare un ricordo del passato. Gli enzimi in questione, incredibilmente, sono stati trovati all'interno di batteri del microbioma intestinale umano; essi risultano ben trenta volte più efficaci rispetto a quelli già noti con questa capacità. Si tratta di un risultato sperimentale straordinario, che tuttavia, prima di poter essere applicato in ambito clinico, cioè sull'uomo, necessiterà di ulteriori e approfondite ricerche sulla sicurezza.

A identificare gli enzimi è stato un team di ricerca dell'Università della British Columbia (Canada) coordinato dal professor Stephen Withers, che ha sfruttato i principi della metagenomica (lo studio di comunità microbiche nel proprio ambiente naturale) per scovare i biocatalizzatori più adatti a trasformare il sangue. La caccia è stata data a enzimi in grado di scindere zuccheri poiché la classificazione dei vari gruppi sanguigni, noti con i termini A, B, AB e 0, è legata proprio alla presenza – o all'assenza – di specifici antigeni sulla superficie dei globuli rossi. Questi antigeni non sono altro che semplici zuccheri identificabili dal sistema immunitario, ai quali reagisce in base alla compatibilità. Il sangue di tipo 0 può essere donato a chiunque poiché privo di questi antigeni, di conseguenza non scatena reazioni del sistema immunitario.

Withers e colleghi hanno cercato gli enzimi idonei in zanzare, sanguisughe e altri organismi in grado di degradare il nostro sangue, ma successivamente hanno concentrato la propria attenzione sul microbioma intestinale umano. Nello specifico, ai batteri come Escherichia coli, che si nutrono degli zuccheri ‘strappati' dalle mucine, proteine presenti nella mucosa intestinale. Poiché questi zuccheri sono affini agli antigeni presenti sulla superficie dei globuli rossi dei gruppi sanguigni di tipo A e B, gli enzimi dei batteri intestinali risultano molto efficaci nella loro rimozione e di conseguenza nella trasformazione del sangue di tipo A o B in quello di tipo 0. Withers e colleghi ne hanno individuati alcuni che, come indicato, sono 30 volte più efficaci nell'eseguire questo processo. I dettagli della ricerca sono stati presentati in seno a una conferenza del 256° meeting dell'American Chemical Society (ACS), in corso di svolgimento a Boston.

[Credit: Sabinurce]

147 CONDIVISIONI
Litigare fa male all'intestino: le discussioni di coppia intossicano il sangue
Litigare fa male all'intestino: le discussioni di coppia intossicano il sangue
Cancro, un test del sangue per diagnosticare le malattia grazie ai frammenti di DNA
Cancro, un test del sangue per diagnosticare le malattia grazie ai frammenti di DNA
Fragole amiche dell'intestino, una coppa al giorno riduce le infiammazioni
Fragole amiche dell'intestino, una coppa al giorno riduce le infiammazioni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni