318 CONDIVISIONI
29 Maggio 2014
13:55

Le persone in sovrappeso sono sempre di più in tutto il mondo

Il numero delle persone in sovrappeso aumenta sempre di più, coinvolgendo entrambi i sessi, qualsiasi età e ogni paese. Un malessere che rischia di ridurre la speranza di vita della popolazione mondiale.
A cura di Redazione Scienze
318 CONDIVISIONI

E' un mondo sempre più in sovrappeso, da nord a sud, da oriente ad occidente. Secondo lo studio condotto da esperti dell'Università di Washington e pubblicato sulla rivista The Lancet le persone sovrappeso o obese nel mondo sarebbero, secondo statistiche del 2013, 2,1 miliardi, ossia un individuo su tre. Un bilancio spaventoso soprattutto se visto da una prospettiva storica: nel 1980 la stessa categoria di persone contava solo 857 milioni di individui. L'indagine è stata condotta in 188 paesi e ha dimostrato che ovunque, senza distinzione di età, sesso e nazionalità, il mondo è continuato ad ingrassare senza che nessuna politica riuscisse seriamente a contrastare il fenomeno.

Il paese in cui si registra il maggior numero di obesi sono sempre gli Stati Uniti, sul cui suolo dimora il 13% degli obesi. Dall'Occidente andiamo in Oriente, perché al secondo posto ci sono Cina ed India che insieme totalizzano il 15% degli obesi cui seguono Russia, Brasile, Messico, Egitto, Germania, Pakistan ed Indonesia. Una classifica che dunque non mette insieme soltanto i ricchi paesi occidentali, ma anche quello che in passato si faceva rientrare nel cosiddetto "Sud del mondo". E proprio lì, infatti, vivono i due terzi degli obesi.

Negli USA un adulto su tre (over 20) è in sovrappeso, il Australia il 28% degli uomini e il 20% delle donne. E' in un altro paese anglosassone ancora che la percentuale, calcolata sulla popolazione, risulta particolarmente elevata: in Gran Bretagna il 25% dei cittadini è in sovrappeso. Nel bacino mediterraneo le percentuali maggiori vengono raggiunte da Israele (14%) e Malta (13%). Virtuose Olanda e Svezia che si fermano a una quota di persone in sovrappeso pari al 4% della popolazione.

La linea non è solo argomento da prova costume, ma è questione eminentemente medica. Si calcola che sovrappeso ed obesità abbiano concausato la morte di 3,4 milioni di persone nel 2010, la maggior parte delle quali dovuta a malattie cardiovascolari. Un dato che, secondo i ricercatori, porta ragionevolmente a concludere che, se il trend non sarà invertito, l'eccesso di peso porterà ad una riduzione delle aspettative di vita. A differenza di altre malattie diffuse in tutto il mondo e legate ad un eccesso di consumi (come il fumo), l'obesità è l'unica a mostrare una preoccupante tendenza crescente: "I nostri risultati – osserva Emanuela Gakidou, tra gli autori del lavoro – mostrano che gli aumenti nella prevalenza di obesità sono stati significativi e diffusi in tutto il mondo, per di più in un arco di tempo molto limitato".

318 CONDIVISIONI
I 10 campi sportivi più strani del mondo
I 10 campi sportivi più strani del mondo
23.737 di Design Fanpage
Le 20 porte più belle del mondo
Le 20 porte più belle del mondo
30.606 di Design Fanpage
Ha 116 anni la persona più anziana al mondo
Ha 116 anni la persona più anziana al mondo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni