Una misteriosa e gigantesca sfera di luce è apparsa sui cieli della Siberia e del Circolo Polare Artico, ma non si tratta di un'invasione aliena né di un incredibile fenomeno atmosferico: è stata infatti prodotta dal lancio di un potente razzo durante un'esercitazione militare russa. Nonostante l'origine artificiale dello spettacolare evento, i cittadini (ignari) che vi hanno assistito sono rimasti letteralmente scioccati, riversando sul social network russo VK immagini e soprattutto commenti di meraviglia e genuino spavento.

Credit: Alexey Yakovlev/Siberian Time
in foto: Credit: Alexey Yakovlev/Siberian Time

Non sono in pochi quelli ad aver creduto a una vera e propria invasione di UFO, pensando all'apertura di un varco spazio-temporale sulla volta celeste. Il classico portale da film di fantascienza dal quale sarebbero potute spuntare flotte di alieni mostruosi e minacciosi. Del resto la sfera, luminosissima ed enorme, ha cominciato ad accrescersi sempre di più sull'orizzonte, sino a quando non si è trasformata in un arco, per poi dissolversi.

“Sono uscito per fumare una sigaretta e ho pensato che fosse la fine del mondo”, ha sottolineato un ragazzo sul seguitissimo social network russo. Gli ha fatto eco il fotografo Sergey Anisimov, che ha visto la sfera dalla città di Salekhard: “Sono rimasto sorpreso per qualche minuto, non capendo cosa stesse succedendo”. “La sfera ardente – ha proseguito in un'intervista al Siberian Times – si sollevava da dietro gli alberi e si è mossa nella mia direzione: il mio primo pensiero riguardava un potentissimo proiettore, ma la velocità del fenomeno mi ha fatto cambiare idea”.

Come indicato, non si è trattato di alcun fenomeno extraterrestre o naturale, ma del lancio di un missile balistico intercontinentale dalla base di Plesetsk, diretto verso la costa pacifica russa, più precisamente al sito di test di Kura, nella Kamchatka. Nel giorno in cui è apparsa la sfera, del resto, il Cremlino ha confermato la presenza del presidente Vladimir Putin al lancio di quattro missili intercontinetali. Nello specifico, a produrre lo spettacolare fenomeno sarebbe stato un potente razzo Satan 2 Topol-M, in grado di trasportare testate nucleari. L'orario notturno del lancio, la prospettiva e le particolari condizioni dell'aria poco prima dell'alba hanno determinato la nascita della curiosa sfera. Anche lanci di altri razzi in passato avevano dato origine a fenomeni ottici molto curiosi, come quello di un Atlas V americano partito da Cape Canaveral (Stati Uniti) il 2 settembre 2015.

[Credit: The Siberian Times]