Freezing Fog And Frost Hit The UK

Un team di studiosi israeliani e cinesi ha sottoposto 130 persone ad un test finalizzato a riconoscere attraverso il respiro la presenza di cancro allo stomaco. Il nuovo metodo è riuscito nel 90% dei casi presi in esame a distinguere il cancro da altri disturbi allo stomaco. Nello specifico dei 130 pazienti, 37 erano affetti da cancro, 32 da ulcera e 61 da altri disordini dello stomaco. Il principale contributo di tale ricerca è la velocità e semplicità della diagnosi. Attualmente i pazienti devono sottoporsi ad una biopsia dello stomaco realizzata attraverso una sonda flessibile con telecamera che dalla bocca raggiunge lo stomaco. Si tratta di una procedura lunga, non sempre realizzabile e che, data l'invasività, costituisce un disincentivo all'esame. Considerato che tra i malati solo i 2/5 sopravvivono oltre l'anno dalla diagnosi e che un quinto supera i cinque anni, velocizzare la diagnosi può diventare determinante per scoprire in tempo la presenza di cellule cancerose. Kate Law, direttrice delle ricerche cliniche del Cancer Research UK, ha ammesso che, anche se "I risultati di questo ultimo studio sono promettenti, saranno ora necessari studi su larga scala per confermare questi risultati".

Come funziona. La premessa ipotizzata per questa ricerca è l'esalazione attraverso il respiro di composti chimici che rivelerebbero la presenza del cancro. Il respiro, oltre a liberare particolari composti chimici, avrebbe anche un odore caratteristico che potrebbe forse essere riconosciuto con la collaborazione di cani addestrati alla bisogna.