Un meraviglio ecosistema sconosciuto ricchissimo di specie tutte da scoprire è stato individuato a 3.800 metri di profondità nel bacino di Pescadero, a Sud del Golfo della California. Gli scienziati che lo hanno trovato, un team internazionale composto da studiosi americani e messicani guidati dallo Schmidt Ocean Institute, hanno deciso di chiamarlo Jaich Maa, che nella lingua di un popolo indigeno del Messico significa “Metallo Liquido”. Il nome è stato scelto perché si tratta di un ambiente colmo di spettacolari camini idrotermali, dove i meravigliosi getti bollenti provenienti dal cuore della Terra rendono l'acqua brillante come il metallo fuso.

Credit: Schmidt Ocean Institute
in foto: Credit: Schmidt Ocean Institute

Gli scienziati, che hanno raggiunto questo luogo grazie a piccoli robot-sottomarini controllati da remoto, sono rimasti letteralmente senza fiato innanzi alla sorgente più grande; si tratta di un cumulo di calcite alto 25 metri che sprigiona liquidi a quasi 300° centigradi di temperatura. Quando i fluidi impattano sulla caverna generatasi dai processi idrotermali, si produce un'incredibile cascata rovesciata che fa impallidire le scenografie aliene di Pandora, il pianeta blockbuster “Avatar” di James Cameron.

Credit: Schmidt Ocean Institute
in foto: Credit: Schmidt Ocean Institute

A stupire non sono soltanto i camini, trovati a circa due chilometri da un altro campo idrotermale chiamato Auka, ma soprattutto gli animali e i microorganismi che vivono a contatto con un ambiente tanto ostile, praticamente privo di ossigeno, nel buio più completo degli abissi e a temperature insopportabili per la stragrande maggioranza degli organismi viventi. Nel video che trovate in testa all'articolo si possono ammirare spettacolari strutture tubulari generate da vermi variopinti, colonie di microbi blu, microorganismi filamentosi e distese di anemoni bianchi e rossi che formano un tappeto di creature dall'aspetto alieno e affascinante. È la prima volta che simili organismi vengono trovati nei pressi di una sorgente idrotermale.

Credit: Schmidt Ocean Institute
in foto: Credit: Schmidt Ocean Institute

Ci vorranno mesi o forse anni per descrivere e classficare le creature individuate; gli scienziati hanno raccolto campioni grazie alle braccia robotiche dei sottomarini e nelle prossime settimane li analizzeranno in laboratorio per svelarne tutti i segreti. L'ambiente è così ricco e spettacolare che i membri dello Schimdt Ocean Institute, una fondazione privata senza scopo di lucro, hanno in programma di condurre altre spedizioni nell'area. Del resto il 90 percento dell'oceano è inesplorato e sono ancora tantissime le specie non note alla scienza; alcune vivono in ambienti della Terra talmente incredibili da non sembrare sul nostro pianeta.

Credit: Schmidt Ocean Institute
in foto: Credit: Schmidt Ocean Institute