Credit: Società americana di ittiologia ed erpetologia
in foto: Credit: Società americana di ittiologia ed erpetologia

Una nuova specie di coccodrillo è stata appena scoperta in Nuova Guinea, un'isola incastonata nell'Oceano Pacifico a nord dell'Australia. Il possente rettile, che può raggiungere i 3,5 metri di lunghezza, era proprio sotto gli occhi degli scienziati, ma veniva confuso con il coccodrillo della Nuova Guinea (Crocodylus novaeguineae). A descrivere le caratteristiche della nuova specie (sia comportamentali che morfologiche) è stato un team di ricerca americano guidato da due scienziati del Field Museum di Chicago e dell'Università della Lousiana Sudorientale, che hanno collaborato con i colleghi del Museo del Queensland, del Museo Nazionale di Storia Naturale Smithsonian e di altri istituti.

Tutto è iniziato dalla curiosità dei due scienziati, i professori Chris Murray e Caleb McMahan, che sin dal 2014 si chiedevano se le due popolazioni di coccodrillo della Nuova Guinea (quella settentrionale e quella meridionale), ben separate da ostacoli naturali, potessero effettivamente appartenere a due specie diverse. Così hanno iniziato ad analizzare i crani di Crocodylus novaeguineae ospitati nei musei in varie parti del mondo. Ne hanno raccolti ben 51, e dopo averli sottoposti ad accurate indagini morfologiche hanno dimostrato che potevano essere divisi in due gruppi. Alcuni coccodrilli, infatti, presentavano ossa della mascella e della cavità nasale decisamente più lunghe. Dopo aver descritto queste differenze si sono recati alla St. Augustine Alligator Farm in Florida per capire se fosse possibile distinguere i coccodrilli anche dal vivo.

Ebbene, sulla base delle caratteristiche riscontrate, i due scienziati erano facilmente in grado di capire se un coccodrillo apparteneva a una popolazione del sud o a una del nord. A quel punto hanno approntato ulteriori  e approfonditi controlli e sono giunti alla conclusione che quelle del nord e del sud non erano due popolazioni differenti della stessa specie, ma due specie di coccodrillo diverse. Fra l'altro le due specie hanno anche un comportamento distinto, dato che quella del nord nidifica nella stagione secca e depone più uova, mentre quella del sud lo fa durante la stagione delle piogge e con meno uova. La nuova specie è stata chiamata Crocodylus halli in memoria del professor Philip Hall, che ha ispirato la ricerca degli zoologi.