Un gruppo di langur grigi, scimmie appartenenti alla famiglia dei cercopitechi, ha mostrato dolore e sofferenza credendo morto un robot radiocomandato, che aveva le fattezze di un cucciolo della stessa specie. Le immagini straordinarie sono state riprese da una troupe della BBC impegnata nella registrazione della serie “Spy in the Wild”, realizzata con lo scopo di analizzare da vicino il comportamento degli animali selvatici grazie a robot estremamente realistici e dotati di telecamere. Il nuovo filone di documentari sta andando in onda in Inghilterra proprio in questi giorni e segue a ruota la conclusione della spettacolare serie Planet Earth II, dalla quale è tratta l'ormai famosissima sequenza dell'iguana inseguita dai serpenti.

1

I langur grigi, una specie considerata sacra per la religione Indù, hanno accolto con curiosità ed entusiasmo il cosiddetto animatronics, un robot in grado di muoversi, emettere versi e in questo caso anche di filmare, grazie a una sensibilissima telecamera posizionata nell'occhio sinistro.

3

Alla spicciolata, tutti gli esemplari di entello, un altro nome con cui vengono chiamate le sette specie di langur del genere Semnopithecus, si sono avvicinati al nuovo arrivato, accarezzandolo in particolar modo sulla coda. Gli esemplari più grandi successivamente hanno iniziato ad abbracciarlo e portarlo con loro.

2

Ad un certo punto, accade la ‘tragedia'. Uno degli adulti si lascia cadere dalle mani il robot da un'altezza considerevole, facendogli fare una rovinosa caduta.

4

Da quel momento nel branco di scimmie scatta un comportamento che può essere assimilato al nostro lutto.

langur11

All'inizio i langur grigi facevano un gran baccano, come ha sottolineato il senior producer della serie Spy in the Wild Matthew Gordon, ma dopo la caduta è letteralmente calato il silenzio, e gli animali hanno iniziato ad abbracciarsi tra loro in cerca di conforto, mostrando sofferenza ed empatia per la morte del piccolo.

5

Il robot era stato inserito nella comunità per analizzare da vicino la condivisione dei piccoli (babysitting), una pratica molto comune in questi primati asiatici.

6

Dopo l'incidente alcuni esemplari hanno iniziato ad accarezzare la ‘carcassa', mentre altri l'hanno abbracciata e portata in giro. Anche i piccoli non sono rimasti insensibili all'accaduto.

langur2

[Fonte BBC]