Un enorme iceberg lungo sei chilometri – quanto 60 campi da calcio messi in fila – si è staccato improvvisamente dal ghiacciaio Helheim della Groenlandia orientale, finendo fragorosamente in mare. Il catastrofico evento è stato catturato da una fotocamera piazzata dagli studiosi dell'Università di New York, che si trovavano sul luogo proprio per studiare gli effetti dei cambiamenti climatici. Lo scioglimento dei ghiacci, del resto, rappresenta uno dei principali pericoli del riscaldamento globale, essendo legato all'innalzamento del livello dei mari e a potenziali, devastanti inondazioni di coste e isole dell'intero pianeta.

L'evento si è verificato alle 23:30 ora locale dello scorso 22 giugno, e ha impiegato circa 30 minuti per concludersi, determinando il completo distacco dell'enorme lastra di ghiaccio. Gli scienziati, guidati dal professor David Holland, docente presso il Courant Institute of Mathematics dell'ateneo di New York e alla NYU di Abu Dhabi, avevano appena finito di preparare il campo su un fiordo per andare a riposare, quando all'improvviso hanno avvertito un enorme frastuono che è durato almeno cinque minuti. Hanno subito capito che là fuori stava accadendo qualcosa di insolito, spettacolare e inquietante. In 10 anni di studi sui ghiacciai della Groenlandia, solo altre due volte avevano potuto assistere a un simile fenomeno in diretta.

“Abbiamo potuto vedere gli sbuffi di ghiaccio mentre la lastra si fratturava da una parte all'altra”, ha dichiarato a Live Science la dottoressa Denise Holland, che è coordinatrice del Laboratorio di fluidodinamica ambientale della NYU e del Centro per la variazione del livello del mare globale della NYU di Abu Dhabi. “A volte sei fortunato, devi essere nel posto giusto al momento giusto”, ha aggiunto la studiosa. Purtroppo l'obiettivo grandangolare della fotocamera non permettere di cogliere la grandezza della lastra staccatasi dal ghiacciaio Helheim, ma era lunga ben 6 chilometri, quanto 70 campanili di Giotto messi uno sopra all'altro. Il video è stato anche accelerato per mostrare l'intera sequenza del distacco.

La grandezza dell’iceberg comparata con quella di Manhattan
in foto: La grandezza dell’iceberg comparata con quella di Manhattan

Aver ripreso in diretta questo fenomeno (chiamato “calving”) aiuterà gli scienziati a comprendere meglio le ragioni e le modalità di questi distacchi, al fine di ‘prevedere' i fenomeni più catastrofici per prendere le opportune contromisure. Lo scorso anno un colossale iceberg grande quanto la Liguria si è staccato dalla piattaforma Larsen C dell'Antartide minacciando anche il traffico navale locale.

[Credit: New York University/ Denise Holland]