Un rarissimo esemplare di leopardo nero è stato filmato e fotografato in Kenya, Africa, grazie al posizionamento strategico di fototrappole nel Laikipia Wilderness Camp, una piccola area riservata dove normalmente si conducono safari fotografici. A immortalare il magnifico ed elusivo felino, uno dei più rari in assoluto da avvistare, sono stati i biologi dello zoo di San Diego e il fotografo naturalista britannico Will Burrard-Lucas. Il gruppo aveva sentito di avvistamenti dell'animale in questa zona, e così, in due spedizioni organizzate separatamente, hanno deciso di disseminare i punti strategici di Laikipia con la sofisticata attrezzatura fotografica dotata di sensori di movimento, che è riuscita a mettere nel mirino il meraviglioso leopardo nero.

Credit: San Diego Zoo
in foto: Credit: San Diego Zoo

Un leopardo “speciale”. Benché si possa pensare a una specie diversa, il leopardo nero è un comune leopardo (Panthera pardus pardus), solo che invece di presentare il caratteristico manto fulvo-dorato costellato da rosette nere, manifesta una magnifica pelliccia scura. Il motivo è legato a una condizione genetica chiamata melanismo, scaturita dalla mutazione di un gene recessivo. Essa si manifesta con più frequenza nei giaguari, ed entrambi i felini vengono soprannominati “pantere nere”. Anche i puma nordamericani sono chiamati comunemente pantera, nome legato al genere di diversi grossi felini (il leone ad esempio è Panthera leo, mentre il giaguaro è Patnthera onca). La pelliccia del leopardo nero non è comunque completamente scura; a un'attenta osservazione e con la luce infrarossa, infatti, possono essere messi in risalto i caratteristici schemi maculati della colorazione tipica, solo molto attenuati dall'eccesso di pigmentazione melanica. Secondo alcuni studiosi la pigmentazione nera potrebbe offrire dei vantaggi ai grossi felini che cacciano di notte e negli ambienti con fitta vegetazione, ma Laikipia ha solo un piccolo boschetto e ampi spazi aperti.

Scatti magnifici. Se i biologi dello zoo di San Diego guidati dal dottor Nicholas Pilfold erano giunti in Africa per indagare sulla presenza del leopardo nero, il fotografo voleva invece cogliere le migliori immagini dell'animale. Del resto sono così rare che l'ultima fotografia nota di questo felino risaliva al 1909, catturata in Etiopia ad Addis Abeba. Nell'ultima delle fototrappole piazzate Will Burrard-Lucas è riuscito a ottenere gli scatti più belli in assoluto di un leopardo nero, prontamente condivisi sul proprio blog personale e sui suoi canali social. I dettagli sugli avvistamenti di questo magnifico felino a Laikipia sono stati pubblicati sulla rivista scientifica specializzata African Journal of Ecology.