Il video qui sopra, che ritrae una ‘strana creatura dei fondali del pacifico' espellere una grande quantità di sabbia da un buco, sta facendo davvero parlare di sé fra gli appassionati di creature marine. Gli scienziati però placano subito gli animi. La creatura è un comunissimo cetriolo di mare, esattamente quelli che i nostri nonni utilizzavano come esca per pesci, ma dalle dimensioni davvero considerevoli. L'animale è stato ripreso dagli scienziati in una normalissima, per quanto imbarazzante, situazione, espellere dall'intestino il contenuto del suo pranzo.

Ma cosa sta facendo? Il cetriolo di mare o Thelenota anax è solito ingurgitare grandissime quantità di sabbia, per digerirne i contenuti organici presenti. Questo meccanismo di cibazione in natura si chiama bioturbinazione ed è fondamentale per la ridistribuzione di molti elementi organici e minerali nei fondali marini. È un meccanismo molto simile a quello dei lombrichi nei nostri campi coltivati e permette di non sprecare tutto quel materiale organico che decade e si sedimenta negli  sterminati strati sabbiosi dei fondali marini. Al pianeta Terra, si sa, non piace sprecare niente

Cosa sappiamo dei cetrioli di mare. I cetrioli di mare fanno parte di un gruppo animale più grande chiamato echinodermi, che contiene anche stelle marine e ricci di mare. La loro forma del corpo è simile a un cetriolo e (da qui il nome), e per muoversi usano dei piccoli piedini a forma di tentacolo. Un comportamento particolare di queste creature è quello di vomitare gran parte dei loro organi interni (tossici) verso l'aggressore per disorientarli o ferirli (attenzione quando li raccogliete dal fondo marino). Le loro dimensioni sono assai varie e possono andare dai 2 centimetri alle dimensioni "monster" dell'esemplare del video di 2 metri.