Grandi, piccoli, a pelo liscio e lungo, ce n'è per tutti i gusti
in foto: Grandi, piccoli, a pelo liscio e lungo, ce n'è per tutti i gusti

Per quanto l'iter da seguire per poter inserire una razza di cane nell'elenco ufficiale sia complicato, ad oggi se ne registrano quasi 400. Ognuna di esse è diversa per specifiche estetiche e comportamentali, eppure è possibile suddividerle in 8 macro gruppi che condividono alcune caratteristiche legate alla morfologia, alla fisiologia e alla psicologia: cani pastori, cani cacciatori, molossi, tipo bull/da combattimento, cani nordici/spitz, cani primitivi, cani da compagnia, meticci.

Cani pastori

Celebre star tv, il pastore tedesco è un valido aiuto per le forze dell'ordine internazionali
in foto: Celebre star tv, il pastore tedesco è un valido aiuto per le forze dell'ordine internazionali

Come si intuisce dal nome, questi cani sono particolarmente predisposi per il lavoro a contatto con il gregge, da loro protetto. Il gruppo si suddivide in:
guardiani degli armenti: impiegati per questa ‘professione' dal 4.000 a.C. in Cina e dal 1.000 a.C. dai romani, sono cani molto grossi e dal mantello folto e sono caratterizzati da un bel testone reso tenero da un paio di orecchie morbide e pendenti. Un cane pastore viene educato al lavoro sin da piccolo, già dalla quarta settimana di vita quando viene messo in contatto con gli animali per i quali dovrà lavorare, al fine di evitare che possano essere percepiti come prede. Diventano così territoriali, possessivi, protettivi e predisposti alla creazione di un gruppo, non sono grandi predatori, né sono mossi da interessi perlustrativi. Diffidenti e pacati, le razze che appartengono a questo gruppo sono: maremmano abruzzese, terranova, bovaro del bernese e san bernardo.
conduttori: grandi lavoratori, il loro compito è spostare il gregge e le mandrie verso il pascolo, per esempio. Morfologicamente sono di taglia piccola, media e grande, robusti e slanciati così come dotati di gambe corte utili per ridurre i danni di eventuali calci dei bovini, dal mantello folto adatto al freddo e all'umido: insomma c'è di tutto in questo gruppo di cani che, a differenza dei guardiani, non vengono lasciati costantemente con gli animali con i quali lavoreranno. Collaborativi, competitivi e socievoli, i cani appartenenti a questo gruppo sono predatori che però, grazie alle competenze acquisite, non attaccano le loro mandrie. Aperti e sempre pronti a darsi da fare, le razze che appartengono a questo gruppo sono: border collie, pastore tedesco, pastore australiano, collie e welsh corgi.
guardiani dell'uomo: impiegati per cacciare i topi nelle scuderie, sono di taglia nano, media egigante, hanno il pelo ruvido e corto e la loro espressione è sottolineata dai simpatici baffi. Territoriali e predatori, i guardiani dell'uomo amano vivere in un gruppo che poi tendono a proteggere. Le razze che appartengono a questo gruppo sono: dobermann, pinscher, schnauzer, nelle varie taglie.

Cani da caccia

I golden retriever sono tra i più scelti dalle famiglie
in foto: I golden retriever sono tra i più scelti dalle famiglie

La caccia è nel sangue di questi cani che però differiscono molto tra i vari sottogruppi.
retriever: cercare, trovare e portare, questo è ciò che appassiona questi cani, se poi la ricerca avviene in acqua, ancora meglio. Robusti, dal petto ampio e importante, hanno un treno posteriore forte, un cranio e un muso grandi. Quanto alle orecchie, sono morbide e pendenti e gli conferiscono un'espressione decisamente simpatica. Predatori, collaborativi e amanti della vita di gruppo, difficilmente diventano territoriali o competitivi. Le razze che appartengono a questo gruppo sono: golden retriever, labrador retriever e flat coated.
da acqua: cacciatori acquatici, aiutavano l'uomo nella pesca ed erano già diffusi a fine Medioevo. Di taglia media, la loro comportatura è forte e rivestita da un fitto pelo. Anch'esse predatori collaborativi, non sono interessati al territorio, ma alla vita di gruppo. Le razze che appartengono a questo gruppo sono: barbone gigante, lagotto e barbet.
levrieri: dotati di velocità, seguono la loro preda e aiutano i cacciatori. Dalla testa piccola e il muso appuntito, sono inconfondibili per il loro corpo allungato e snello e la taglia medio-grande. Predatori esperti, amano muoversi e proteggere il gruppo. Le razze che appartengono a questo gruppo sono: levriero afgano, saluki, piccolo levriero italiano e whippet.
da seguita: il naso per loro è ancor più importante che per gli altri cani, lo puntano al suolo e parteno alla ricerca della loro preda: insomma, se ne prendete uno non potete lamentarvi perché ha il muso sempre per terra. Fisicamente atletici e snelli, hanno una testa allungata e un muso lineare. Le orecchie pendenti sottolineano le mille espressioni del loro volto. Dal pelo raso, tendono ad assorbire gli odori che con attenzione si tolgono di dosso leccandosi. Grandi predatori ed esploratori, amano muoversi e socializzare con l'uomo. Protettivi e territoriali, sono aperti e sempre pronti a mettersi in gioco. Le razze che appartengono a questo gruppo sono: segugio italiano, basset hound, rhodesian ridgeback, dalmata e beagle.
da ferma: celebri per la loro zampa anteriore tirata su e la testa posizionata parallela al suolo, sono cani cacciatori di volatili. Per lo più a pelo raso, sono fisicamente snelli e di taglia media e grande. Predatori collaborativi, amano il movimento e la ricerca, mentre raramente sono possessivi o competitivi. Le razze che appartengono a questo gruppo sono: spinone, bracco ungherese/tedesco/spagnolo, pointer, setter, weimaraner e cocker spaniel.
terrier: tenaci e molto intelligenti sono impiegati per la caccia nelle tane e sottoterra. Di taglia media, grande e piccola, hanno il pelo sia liscio che duro. Predatori coraggiosi, sono possessivi e competitivi e sempre pronti ad attivarsi. Le razze che appartengono a questo gruppo sono: fox terrier, west highland white terrier, bassotto e jack russell.

Molossi

Fedeli e forti, i rottweiler amano vivere in gruppo
in foto: Fedeli e forti, i rottweiler amano vivere in gruppo

Finiti ormai nell'elenco delle razze pericolose, i cani di questo gruppo sono stati selezionati per il combattimento e la caccia grossa. Per questo sono di taglia grande, con le loro enormi teste e il muso accorciato assumono un'espressione dolce grazie alle orecchie piccole e pendenti, che purtroppo spesso vengono tagliate per confirire loro un aspetto più severo. Forti e coraggiosi, subiscono una fama che non li rispecchia. Per quanto siano predatori competitivi, sono anche molto collaborativi, soprattutto con l'essere umano. Le razze che appartengono a questo gruppo sono: corso, mastino napoletano, dogue de bordeaux, mastiff, dogo argentino, rottweiler, alano e boxer.

Tipo bull/da combattimento

I pitbull amano incondizionatamente il loro proprietario
in foto: I pitbull amano incondizionatamente il loro proprietario

Anch'essi conosciuti purtroppo per una fama negativa che non appartiene a tutti i soggetti, questi cani sono forti e tenaci, muscolosi e prestanti e con una mascella grande e definita. A pelo raso, sono predatori reattivi e possessivi, fedeli al loro proprietario amano la vita di gruppo e l'attività fisica, anche se non sono particolarmente resistenti. Le razze che appartengono a questo gruppo sono: bull terrier, staffordshire bull terrier, american staffordshire terrier e american pit bull terrier.

Cani nordici

I siberian hiskies amano l'attività fisica e sono un grande aiuto per il traino delle slitte
in foto: I siberian hiskies amano l'attività fisica e sono un grande aiuto per il traino delle slitte

Da caccia, guardiani e conduttori dei bestiame, dalla testa triangolare e il mantello folto, hanno gli occhi a mandorla e le orecchie piccole e dritte e spesso la coda è alta e arrotolata. Territoriali e protettivi, non amano la competizione e preferiscono agire in solitaria.
Questo gruppo di cani si suddivide in:
da slitta: siberian husky, alaskan malamute
da caccia: laika, east siberian laika
spitz: volpino, spitz tedesco, akita, shiba, chow chow

Cani primitivi

I primitivi rappresentano le origini di molte razze
in foto: I primitivi rappresentano le origini di molte razze

Considerati gli originari di molte delle razze più diffuse, i primitivi sono cani di taglia media, longilinei e snelli, con orecchie piccole, dritte e a punta. Indipendenti per natura, tendono a vocalizzare per esprimersi, sono territoriali e perlustrativi, amano comunicare e andare a caccia, mentre sono meno interessati a collaborare e competere. Le razze che appartengono a questo gruppo sono: basenjii, perro sin pelo del Perù, cirneco dell'etna e podenco.

[Foto da Wikipedia.org]

Cani da Compagnia

Piccoli, ma tenaci, i chihuahua sono ottimi compagni di vita
in foto: Piccoli, ma tenaci, i chihuahua sono ottimi compagni di vita

Spesso destinati, o per meglio dire condannati, a stare a casa, i cani di questo gruppo sono stati così definiti per l'interesse e l'attenzione che hanno nei confronti del loro proprierario, sono poco territoriali, possessivi e protettivi. Non possiamo definire un'unica caratteristica morfologica poiché si distinguono in razze molto diverse tra loro, sia per taglia che per pelo, orecchie e comportamento, Le razze che appartengono a questo gruppo sono: bolognese, bouledogue francese, carlino, cavalier king, chihuahua, maltese.

Cani meticci

A costo zero e colorati, i meticci fanno breccia nei cuori degli italiani
in foto: A costo zero e colorati, i meticci fanno breccia nei cuori degli italiani

Etichettati simpaticamente ‘tutti i frutti', i Fido di questo gruppo sono diversi fra loro, sia da un punto estetico che caratteriale, possono darci molto perché, rispetto alle razze pure, al loro interno hanno un mix di componenti caratteriali che ci sorprendono e obbligano a metterci in gioco per capire cosa sia di loro interesse, cosa che con un cane di razza è sicuramente più facile. A costo zero, si dice che siano anche più forti fisicamente e meno inclini alle malattie genetiche che invece colpiscono i puro sangue.

Lupo Cecoslovacco

Il lupo cecoclovacco è il cane più vicino al lupo
in foto: Il lupo cecoclovacco è il cane più vicino al lupo

Ultimo, non certo per merito, è il Lupo Cecoclovacco, in gergo CLC, nato nei primi anni '60 e riconosciuto dall'ENCI nel 1999. In parte Pastore Tedesco e in parte Lupo dei Carpazi, appare fiero e fisicamente in forma, senza contare la folta chioma che lo rende ancor più affascinante. Predatore ovviamente, tende a legarsi in particolare con un membro del gruppo e a controllare il territorio che protegge, quando gli è possibile.

[Foto da Wikipedia.org]

È doveroso specificare che quelle relative al comportamento sono indicazioni di massima che variano a seconda del contesto all'interno del quale il cucciolo viene cresciuto, dei metodi educativi applicati, delle dinamiche relazionali che i proprietari instaurano e delle emozioni trasmesse dalla madre durante e subito dopo la gravidanza. È fondamentale, in fase di selezione, la scelta di genitori equilibrati e competenti che possano essere buoni esempi per il nostro futuro migliore amico a 4 zampe.

[Foto copertina di  xan latta]