Sarà presto disponibile un kit diagnostico per rilevare il coronavirus SARS-CoV-2 anche negli animali domestici. Chiamato IDEXX SARS-CoV-2 (COVID-19) RealPCR Test e sviluppato dalla società specializzata in dispositivi veterinari IDEXX Reference Laboratories di Greensboro (Carolina del Nord), funziona in modo del tutto analogo ai test basati sulla reazione a catena della trascrizione-polimerasi inversa in tempo reale (RT-PCR) per la diagnostica nell'uomo, previa raccolta dei campioni biologici attraverso un tampone rino-faringeo.

Il kit verrà distribuito ai veterinari del Nord America entro questa settimana, mentre nelle prossime sarà distribuito nel resto del mondo. L'azienda ha deciso di svilupparlo a seguito della crescente domanda da parte dei proprietari di animali domestici, dopo l'emersione dei primi casi positivi. È noto infatti che il coronavirus possa essere trasmesso dall'uomo agli animali, sebbene ciò si sia verificato in pochissimi casi. A dimostrarlo il numero estremamente esiguo di amici a quattro zampe contagiati dai padroni affetti da COVID-19: ad oggi si contano ufficialmente tre gatti (uno in Belgio e due a New York) e due cani ad Hong Kong. Risultano positivi al coronavirus anche otto tra tigri e leoni ospitati allo zoo del Bronx di New York, contagiato da un membro dello staff con COVID-19 prima che sviluppasse i sintomi. A certificare il dato della scarsa trasmissibilità da uomo ad animale domestico anche gli oltre cinquemila test effettuati da IDEXX Reference Laboratories in varie parti del mondo (17 Paesi), risultati tutti negativi. Oltre a cani, gatti e furetti, sono stati testati anche i cavalli.

Al momento non ci sono evidenze scientifiche che gli animali domestici contagiati possano infettare le persone. Dunque possono essere contagiati (raramente) dai proprietari infetti e ammalarsi, ma non diffondere il coronavirus. Curiosamente, i felini e i furetti sembrano molto più suscettibili al contagio rispetto ai cani, come dimostrato da una recente indagine condotta da un team di ricerca cinese dell’Istituto di Ricerca Veterinaria di Harbin, che ha rilevato come il virus si replichi “bene” nelle vie respiratorie di questi animali.

Il presidente e CEO dell'azienda Jay Mazelsky ha affermato che verranno sottoposti al test soltanto gli animali che presentano sintomi evidenti, i cui proprietari sono confermati come casi di COVID-19. Inoltre, si potrà procedere alle analisi solo previa autorizzazione da parte di un'autorità sanitaria pubblica. L'azienda afferma che la produzione e la distribuzione dei kit IDEXX SARS-CoV-2 (COVID-19) RealPCR Test per animali non avrà alcun impatto sulla disponibilità di quelli progettati per l'uomo.